Lo PseudoSauro

"Col negare il mondo economico come quello che determina la vita, cioè come un destino, se ne vuol contestare il rango, non l’esistenza" J. Evola

Lo strillo del sauro

Se ti interessano le ultime notizie sul NWO (che non esiste) fai click sul countdown appena sopra.

I commenti saranno disattivati a causa dell'impossibilita' di curarne la gestione.
Il sauro apologizza (ormai si dice cosi') per l'inconveniente.
Chi volesse contattarlo usi il mail link sulla destra (ovviamente) e si armi di certosina pazienza. :-)

07 novembre 2007

Sorpresa, sorpresa...

La Romania non fa ancora parte dell'area Schengen (iniziera' nel 2010), per cui i cittadini romeni non sarebbero liberi di circolare in area Schengen, ma lo sarebbero solo le merci provenienti dalla Romania secondo l'accordo di Maastricht. Ergo, la presenza di un numero cospicuo di cittadini romeni in Italia (la comunita' straniera piu' numerosa in assoluto), avviene in base ad accordi bilaterali tra le due nazioni, il che spiega il perche' il dialogo sia diretto tra governo italiano e romeno. Perche' non ce lo dice nessuno? soprattutto, perche' gli zingari circolano liberamente nonostante tutto? A voi le considerazioni, qui di seguito il documento.

«Questo documento, che sara' sottoposto all'approvazione del governo, fissa le misure che la Romania dovra' adottare per aderire allo spazio Schengen, il che avverra' durante l'anno 2010.

Secondo il progetto di strategia adottato, l'adempimento dell'obbiettivo legato all'eliminazione dei controlli alle frontiere interne e l'adesione allo spazio Schengen suppongono delle misure legate all'adozione e all'implementazione dell'acquis Schengen, la costruzione istituzionale, la componente degli investimenti, acquisizioni di mezzi tecnici, equipaggiamenti e sistemi specializzati, nonche la preparazione adeguata del personale che sara' coinvilto in questa attivita'.

Il progetto di strategia proposto dal MAI ed approvato dai membri della Commissione dettaglia le misure che si impongono in ognuna di queste direzioni di attivita'.
Il ministro dell'Amministrazione e degli Interni, Vasile Blaga, ha fatto sapere che la Romania ha bisogno di cinque anni di intense preparazioni per poter adempiere alle condizioni necessarie, tenendo conto della loro particolare complessita'.

Le tappe dell'adesione della Romania allo spazio Schengen sono: la trasmissione di una Dichiarazione di preparazione e la proposta di una data per l'inizio del processo di valutazione, la compilazione di un questionario esteso, includendo domande dettagliate su tutti gli aspetti rilevanti, da essere poi esaminato dal Consiglio dell'Unione Europea, dopo l'avvio di una serie di visite di valutazione; e in base al risultato di queste visite verra' presa la decisione finale.»

11 commenti:

Anonimo ha detto...

possono entrare liberamente per l'adesione alla EEA..perfino in Inghilterra in cui non vale lo Schengen.
Entro 3 mesi dovrebbero poi dimostrare in Italia come nel resto dell'Eu di essere lavoratori o autosuffcienti.

Zag

Anonimo ha detto...

Mi sembra ovvio e non ci sarebbe da stupirsi se il caso romeno e la libera circolazione degli immigrati romeni in Italia in forma così massiccia da includere anche quelli delle patrie galere dei Carpazi (i famosi "boccaporti" di cui dice perfino Veltroni) fosse un esperimento-pilota fatto proprio su di noi, povere cavie da sperimentazione. E tutti gli altri stati stanno a guardare per due anni.
Ermanno (di Salza) :-)

Lo PseudoSauro ha detto...

Zag: e' vero, ma l'accordo non prevede la libera circolazione delle persone, tant'e' vero che fino ad un mese fa il governo rumeno sequestrava il passaporto ai propri cittadini che si fossero trattenuti all'estero per piu' di 60 gg. Gli overstayers preferivano rimanere per questo motivo, diventando di fatto clandestini come tutti i cittadini extracomunitari. Evidentemente ci sono altri accordi diretti, ma a noi dicono, molto semplicemente, che "la Romania e' in Europa". Mentendo, spudoratamente poiche' vi sara' pienamente nel 2010 e solo dopo approvazione della commissione europea pertinente. Naturalmente so che si puo' aderire a Schengen anche non essendo membro UE (Norvegia e Islanda), ma so anche che chi non aderisce a Schengen non usufruisce delle prerogative dell'accordo. Se no che lo facevano a fare? L'Inghilterra e' nella stessa posizione dell'Italia, ma il discorso non cambia e per la gente comune la Romania "e' in Europa", mentre non e' cosi'.

Lo PseudoSauro ha detto...

Errata corrige: erano 90 gg.

Lo PseudoSauro ha detto...

Ermanno (di Salza):-P ti ho risposto ma mi e' saltato tutto il cucuzzaro. Poi riprovo a memoria.

Elly ha detto...

Anche le sperimentazioni... quando staccheranno la spina dell'italia?

l'altra rossa ha detto...

Scusa Sauro,ma se uno che ha un blog di cdx volesse entrare a far parte del castello?Eventualmente se ti do il sito,puoi spiegargli qualcosa tu?
Ciao.

L'italiano metafisico ha detto...

al di là delle regole, il problema dell'Italia è farle applicare, cosa che i politici POnzi Pilati che reggono qursto Paese non riescono ( o non vogliono) attuare.
C'è un lassismo tale che prima o poi qualcuno deciderà di farsi giustiziere senza aspettare questo Stato-fantasma

Politicrack ha detto...

E fra un po' i turchi!
Evviva.

l'altra rossa ha detto...

P.S X Ermanno.Su dietro le linee nemiche c'era un blogger che si firmava così.Pensavo fossi tu.Ciao:-).

Anonimo ha detto...

Sono stato a visitare Dietro le linee Nemiche, ma di Ermanni di Salza non ne ho visti. Solo Fritz. Ciao,
Ermanno

 
SauroModified on byLo PseudoSauro
Le immagini e i marchi su questo website appartengono ai rispettivi proprietari.I commenti ai rispettivi autori.