Lo PseudoSauro

"Col negare il mondo economico come quello che determina la vita, cioè come un destino, se ne vuol contestare il rango, non l’esistenza" J. Evola

Lo strillo del sauro

Se ti interessano le ultime notizie sul NWO (che non esiste) fai click sul countdown appena sopra.

I commenti saranno disattivati a causa dell'impossibilita' di curarne la gestione.
Il sauro apologizza (ormai si dice cosi') per l'inconveniente.
Chi volesse contattarlo usi il mail link sulla destra (ovviamente) e si armi di certosina pazienza. :-)

12 maggio 2007

Allegri bugiardi

Bum! Finalmente abbiamo i numeri: secondo fonti "gay", gli omosessuali (militanti e no) in Italia sarebbero oltre 5.200.000 su 58.000.000 di cittadini. Su quasi ogni 12 cittadini uno sarebbe omosessuale... Secondo fonti neutre le famiglie tradizionali sarebbero rappresentate da una cifra poco piu' che doppia, ma le fonti statistiche sarebbero troppo attendibili per essere comparate con quelle dell'allegra brigata. Considerato che e' vietato per legge il censire la popolazione in base alle preferenze sessuali dei singoli sarebbe interessante conoscere la fonte di tali statistiche, anche perche' se i militanti "gay", visto il cospicuo numero dichiarato, fossero accorsi volontariamente in massa a farsi censire, non sarebbero certo passati inosservati, basti pensare alla confusione registrata alle primarie dell'Unione al cui appello risposero dai 3 ai 4 milioni di persone. Secondo fonti "omofobe", invece, vi sarebbero almeno due zeri in eccesso, ma considerata la stima che la sinistra ha mostrata di avere per l'aritmetica, zero piu', zero meno... Diciamo che si tratta di un dato ottimistico, o pessimistico, secondo i punti di vista, del quale sara' molto difficile avere un riscontro oggettivo. Bisogna fare a fidarsi: i "gay" sono milioni, non si discute. E poi ci si lamenta per il calo demografico... Cosi' si spiega anche il perche' della massiccia immigrazione dal Terzo mondo: i "gay" non fanno figli, a meno che non siano disposti al supremo sacrificio, o non abbiano scoperta tardi la loro vera vocazione: dimenticavo la provetta... Ma come si fa a fidarsi di simili "interlocutori" politici? Nulla a che vedere con l'omosessualita' vissuta consapevolmente, quando non sofferta, come un fatto privato e non politico, naturalmente.
Ma veniamo ai DICO: secondo fonti "omofobe", nondimeno piuttosto attendibili, le coppie attualmente interessate a questo provvedimento, in Italia, sarebbero a malapena 10.000... non DIECIMILIONI: diecimila... tra le quali gli eterosessuali sarebbero meno di un migliaio... quale sarebbe dunque la ragione per una tale esagerazione? Una tal pressione sull'opinione pubblica nazionale non si era mai vista nemmeno ai tempi delle battaglie per il divorzio, ma il circoscrivere il fenomeno alle sole pertinenze nazionali e' un'ingenuita', di questi tempi; si tratta di battaglie ormai transnazionali che nei paesi anglosassoni, ma anche in altri paesi piu' tradizionalisti, sono gia' state vinte da tempo. Le "battaglie" sono state ovunque combattute con le stesse armi: quelle dell'esagerazione di numeri molto modesti, sebbene considerevolmente superiori a quelli italiani. I "gay" saranno pure relativamente pochi, ma evidentemente possono spendere molto e, data la solerzia di molti politici a sostenere queste "battaglie di diritti", sarebbe auspicabile il controllo di qualche portafoglio... senza badare agli schieramenti, naturalmente, cosi', per "par condicio".
Come non osservare che questo tipo di provvedimento, una volta trasformato in legge, si "sposerebbe" con gli altri sull'immigrazione? Infatti un altro errore di valutazione sarebbe quello di considerare ogni "battaglia di diritti" un fenomeno a se' riconducibile solo alla lobby che lo sponsorizza, mentre la concomitanza di tutte queste "battaglie", soprattutto in Europa, contribuisce a delineare un disegno che si fa ad ogni giorno piu' chiaro. Niente "complottismo", per carita', i sauri sono gente adusa a lambiccarsi poco il cervello, ma, siccome hanno buona memoria, ricordano bene la teoria delle "coincidenze" che A. C. Doyle mette in bocca al suo eroe Sherlock Holmes: una puo' anche essere, ma due, o piu'... e mi si perdoni il paragone poliziesco, ma il metodo investigativo, negli stati democratici, si basa sulla razionalita', non sui dogmi o sui numeri gonfiati a dirigibile.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

quante leggi in Italia e nel mondo sono approvate per un numero di destinatari che rispetto alla massa e' esiguo?
Tante...

Se c'e' un calo demografico e' colpa degli eterosessuali che non fanno figli o dei gay che, pur potendo, declinano l'idea?

Come si fa a costruire una famiglia migliore sulla negazione dei diritti di altre categorie?
Il numero di divorzi e separazioni in Italia e' colpa dei gay?

Quali sarebbero le risorse finanziarie sottratte alla famiglia in favore dei gay?

Zagazig

p.s. complottista no..ma un po' talebano si..:-)...

Lo PseudoSauro ha detto...

Zag: qual buon vento... :-) Se hai letto bene io non discuto del numero reale, ma di quello fasullo che ci sentiamo ripetere da decenni. Si chiama "truffa" ed e' punita dal CP. Poi c'e' un'ulteriore truffa sulla quale interverro' in seguito: l'equivalenza "gay"=omosessuale. Il "gay" e' un'entita' politica, mentre l'omosessuale no. Il "gay" vuole, e legittimamente, una societa' a misura di "gay", se no farebbe il cittadino: non ti pare? Ebbene: in democrazia i numeri devono essere contati bene, non un tanto al chilo. Quando i "gay" saranno maggioranza otterranno cio' che vogliono: matrimonio compreso, ma attualmente sono troppo pochi. In ogni caso, chi strombazza numeri strampalati lo fa scientemente e le serene magistrature potrebbero occuparsene come dei vari Berlusconi... almeno per "par condicio". :-)

Lo PseudoSauro ha detto...

P.S.
se i "gay" fossero davvero 5.200.000 avrebbero certo un bel peso nel calo demografico. Ma dato che sono poche migliaia, non gliene si puo' imputare la responsabilita'... certo e' che se queste cifre sono ritenute "ufficiali", allora, "ufficialmente" ne sono responsabili, non si scappa. :-)

Comunque sai bene perche' facciamo pochi figli: per troppo egoismo, perche' costano troppo e perche' in Italia siamo in troppi. E' la regola del "troppo" che trova la sua spiegazione nell'antropologia, prima che nella sociologia, nella politica e nell'economia.

Se fossimo in meno staremmo tutti meglio, le abitazioni costerebbero meno etc. E' la regola del "meno" come la vostra del "lavorare meno lavorare tutti". Su questo potremmo fino essere d'accordo, ma chissa' perche' voi, in questo frangente, preferite che tutti siamo piu' poveri...

Anonimo ha detto...

Evidentemente gli omosessuali preferiscono le spiagge alle piazze :)

Domenicotis

Anonimo ha detto...

Sauro mi diventi anche tu bolscevico..:-)...

Cmq in questo momento storico in italia la cosa migliore che potrebbero fare i gay..qualsiasi sia il loro numero..e' iniziare a baciarsi alla francese in tutte le piazze..davanti a preti, donne, vecchi e bambini...
:-)
sai che spasso

Zag

Anonimo ha detto...

"..e bambini.."
E poi qualcuno si offende se Bagnasco parla in quel modo :)

Domenicotis

Lo PseudoSauro ha detto...

Domenicotis: evidentemente la maggioranza degli omosessuali preferisce considerarsi "persone" piuttosto che "gay". :-)

Zag: per queste tematiche venderei l'anima al diavolo. :-)

I "gay" sono quattro gatti, ma fanno casino come fossero davvero milioni. Se il "comune sentire" e' quello che e' si devono rassegnare. Quando saranno maggioranza potranno imporre un cqambiamento, ma al momento si dovranno adattare alla societa' "omofoba".

P.S.
siete ancora dell'idea che la famiglia sia il primo nucleo borghese?

Domenicotis: i bambini devono essere "educati"... amici che risiedono all'estero mi dicono che i "gay" fanno propaganda nelle scuole... qui siamo ancora messi bene (per il momento).

Anonimo ha detto...

"..e bambini.."
E poi qualcuno si offende se Bagnasco parla in quel modo :)

..l'incapacita' dei genitori di spiegare non criminalizza automaticamente i gay...

Zag

Anonimo ha detto...

cosi' coem dei preti pedofili non criminalizzano il buon parrocco sotto casa o no?

Zag

Lo PseudoSauro ha detto...

Zag: eppure lo scrivo da quasi due anni... i "gay" non sono tutti gli omosessuali: solo una piccola parte politicizzata di questi. Una piccola parte di una piccolissima parte della societa': non "milioni". Che ci sara' mai da essere orgogliosi? Finira' che dovremo andare per strada con le misure dell'uccello scritte sul bavero... per non dire di peggio. :-) Sono quattro gatti ed hanno gia' rotti i coglioni a mezzo mondo. Il rischio che la gente si esasperi e faccia di tutt'erbe un fascio non e' cosi' peregrino ed i governi devono prevedere cose come queste: li eleggiamo apposta. E poi e' oltremodo stupido il presumere di poter reprimere le maggioranze per salvaguardare le ubbie delle minoranze: non ce la si fa nemmeno in uno stato di polizia.

Nessie ha detto...

E' talmente vero il fatto che scrivi sui Dico (si sposano bene coi provvedimenti sull'immigrazione) che l'art 6 del ddl contiene un bel trappolone.
Un immigrato non ha il permesso di soggiorno? Bene, può registrare un bel DICO con una italiana o con un italiano o con un immigrato-a già residente.
Ma ce la immaginiamo la Babilonia prossima ventura?

Lo PseudoSauro ha detto...

Nessie: infatti e' la ragione per cui questa materia e' diventata prioritaria nonostante riguardi poche migliaia di persone. Quando le cose si mettessero male si andra' a cercare l'origine delle responsabilita', compresa quella di chi non ha saputo impedirlo. Detto cosi' sembra una boutade, ma accadra' molto presto data la velocita' con cui oggi gira il mondo.

Anonimo ha detto...

Nessie questo e' gia' possibile...basta che un italiano faccia il garante per l'extracomunitario..impegnandosi a garantire vitto, alloggio e spese di viaggio...molti inoltre gia' fanno contratti di lavoro fasulli..uso colf ad esempio..e l'extracomunitario s'impegna a pagare i contributi.
Se bastasse una sola legge buona arisolvere i problemi...

Zag

Zag

Lontana ha detto...

Mi ero persa questo bel post. Come al solito riesci a trovare un aspetto delle questioni di cui non si parla o che sfugge ai piu'..
Ciao! :-)

 
SauroModified on byLo PseudoSauro
Le immagini e i marchi su questo website appartengono ai rispettivi proprietari.I commenti ai rispettivi autori.