Lo PseudoSauro

"Col negare il mondo economico come quello che determina la vita, cioè come un destino, se ne vuol contestare il rango, non l’esistenza" J. Evola

Lo strillo del sauro

Se ti interessano le ultime notizie sul NWO (che non esiste) fai click sul countdown appena sopra.

I commenti saranno disattivati a causa dell'impossibilita' di curarne la gestione.
Il sauro apologizza (ormai si dice cosi') per l'inconveniente.
Chi volesse contattarlo usi il mail link sulla destra (ovviamente) e si armi di certosina pazienza. :-)

08 febbraio 2007

Les cons au pouvoir

Quando uno Stato Sovrano richiede ad un altro Stato Sovrano l'estradizione di un suo militare gia' giudicato e prosciolto dal tribunale competente per supposti crimini avvenuti durante il suo servizio e al di fuori del territorio della nazione richiedente, ci si dovrebbe interrogare sulla legge Basaglia ed i suoi effetti globali. Questo, se proprio volessimo rimanere nell'ambito della Giurisdizione. Se invece volessimo indagare sulla salute mentale individuale e globale di alcuni governi e dei loro componenti, la cosa sarebbe parecchio piu' complicata. Resta il fatto che in nessuna epoca un tribunale che non fosse quello militare competente ha mai indagato ne' emesse sentenze su materia pertinente un altro Stato Sovrano con il quale vigesse uno stato di guerra formalmente dichiarata o un alleanza a fini bellici senza che il rispettivo governo nazionale avesse prima intrapresi i consueti passi diplomatici. Ma evidentemente quelli con i baffetti hanno sempre il solito viziaccio che si potrebbe sospettare genetico. Si tratta del solito problema conseguente il reiterato rifiuto di chiamare le cose con il proprio vero nome ed accettare la realta' per come si presenta e non per come si vorrebbe che fosse. Nella fattispecie: guerra alla guerra e pace alla pace. Per qualcuno vige uno stato di guerra e per qualcun altro no. Ai posteri l'ardua sentenza, ma il sospetto che siamo ormai governati da deficienti si fa ad ogni giorno piu' concreto.

16 commenti:

il mango di Treviso ha detto...

Deficienti? Pazzi furiosi.
stiamo perdendo credibilita' con il resto del mondo.

Nessie ha detto...

Ma D'Alema che si aspetta? Che gli americani siano così pazzi furiosi da consegnarli il marine, fatto passare come assassino intenzionale di Calipari?

il Zamax di Treviso ha detto...

Quando si è comunisti in Italia si possono dire cazzate da mane a sera, senza pagar alcun dazio, e allora i nostri governanti si son illusi di poterlo fare anche in giro per il mondo, dove però ormai sono conosciuti come i furbetti del quartierino urbis e soprattutto orbis...

P.S. Non so se sia stata l'influenza della coglioneria italiana, ma vedi di correggere quel "povoir" nel corretto "pouvoir". ;-)

Anonimo ha detto...

"Massimo D’Alema era noto perché
voleva vivere in un “paese normale”,ma da ministro degli Esteri è diventato l’alfiere di un “paese impazzito”, l’unico
del mondo occidentale a es sere governato da due partiti comunisti e ad aver delegato la politica di sicurezza nazionale al primo procuratore della Repubblica che voglia giocare al piccolo antiamericano, magari chiedendo l’arresto degli agenti Cia e Sismi impegnati in operazioni antiterrorismo e capace di trasformare i reclutatori di kamikaze nei nuovi fratelli Rosselli.
Non bastava la sit-com farnesiniana spacciata per politica estera discontinua né la comica del voto parlamentare contro la relazione del proprio ministro della
della Difesa. Non erano sufficienti nemmeno le passeggiate a braccetto con gli Hezbollah, gli incontri con Ahmadinejad,l’equidistanza con Israele e i bye bye Condi sussurrati al porto di Marettimo.
C’era, in effetti, da aspettarsi di tutto da un paese impazzito che ha perfino cercato di scaricare sul consiglio di quartiere di Vicenza la gestione di un trattato internazionale e che è così surreale da aver ricevuto il rimbrotto pubblico dagli ambasciatori di mezzo mondo.
Ieri, infatti, ne è capitata un’altra: l’ordinanza di rinvio a giudizio del soldato americano che aveva sparato sull’auto
di Nicola Calipari e Giuliana Sgrena ha definito l’uccisione dell’agente italiano “un omicidio politico”. Sì, politico."

da Il Foglio di oggi, 8.2.2007

Mi scuso col Sauro per la lunghezza,ma questo articolo e' perfetto.

Stella

EugenioC ha detto...

Ah, beh, ma i deficienti stanno pure all'opposizione, quindi amen. L'importante è la musica noise. Mica ci possiamo permettere dei politici seri, gente come Aoun, per parlare chiaro. =(

Lo PseudoSauro ha detto...

Vedo che Treviso e' ben rappresentata :-) Si dice "tutto il mondo e' paese"... ma oggi molto piu' di prima, comunque di gente disposta a bersi ogni panzana come da noi non se ne trova facilmente, altrove. Chiamasi "errore di comunicazione". Ad essere magnanimi.

Zamax: ho provveduto. Sara' anche un potere fittizio, ma va scritto correttamente. Grazie. :-)

Nessie: D'Alema ha avuto oggi un "cordiale" colloquio con Spogli. Dicevano cosi' anche quando c'era Breznev, non e' il caso di allarmarsi troppo. :-)

Stella: tutto e' relativo, il Diritto, la Civilta', la Religione... giu', giu' fino alla vita umana che ha diverso valore a seconda dell'appartenenza di cultura, di classe e pure di genere. Non sono gli italiani che sbagliano: sono tutti gli altri che non li capiscono. :-)

Eugenio: quanto a deficienti ce n'e' dappertutto, ma alcuni sono piu' distruttivi di altri. Infatti io preferisco una morte rapida ad una lenta agonia. Naturalmente preferirei un'alternativa che al momento non c'e'. Non capisco il tuo accenno al Generale Aoun: ritieni che sia un grande politico?

EugenioC ha detto...

Sì, ammiro molto quello che stanno facendo in Libano il suo partito e l'hezbollah. Ce ne fosse di gente così, in Italia...
Quanto ai soliti deficienti, mi pare che La Grassa ne colga piuttosto bene le dinamiche. In effetti, però, più che di deficienti parlerei di furbi. Tanto a loro che gli frega: faranno i porci comodi di RCS, in caso di necessità faranno contenti i sindacati, continueranno a ridersela sotto i baffi quando qualche genio del male sostiene che sono "ostaggio della 'sinistra radicale'" (???),fra un mesetto si prenderanno i loro molto poco sudati soldoni, e così via.

Lo PseudoSauro ha detto...

Eugenio: i libanesi che conosco io sono quasi tutti emigrati e la pensano molto diversamente da te sia su Hitzballah che su Aoun. Non tutti gli sciiti si sentono rappresentati dal Partito di Dio e i maroniti sono rimasti delusi da Aoun che considerano l'ennesimo tentativo dei siriani per mantenere il protettorato. Drusi e sunniti non la pensano molto diversamente nemmeno loro e la divisione e' ormai tra pro ed anti-siriani. In ogni caso i libanesi stessi non ci capiscono ormai piu' niente e considerano le diverse confessioni solo un pretesto per spartirsi il potere. A me pare che stia prevalendo lo scetticismo piu' che l'entusiasmo, quando non addirittura la disperazione.

Per quanto riguarda il resto, direi che si tratta di una lotta tra gruppi finanziari. Alcuni credevano di poter utilizzare la "sinistra radicale" come puntello, ma hanno sbagliati i calcoli. In effetti la sinistra radicale altro non e' se non la sinistra marxista vera, mentre tutti gli altri non si capisce cosa siano e si ammucchiano tutti al centro, compresa quella cosa che qualcuno ha ancora il coraggio di chiamare "destra". Nemmeno AN sta piu' a destra e quelli che conosco io potrebbero figurare bene anche in FI. Una destra conservatrice non c'e' e non e' nemmeno all'orizzonte per quanto vedo io. Ci sono solo liberali e socialisti in ogni schieramento.

Comunque con il topic non c'incastra nulla . :-)

Monica ha detto...

Herr Sauro,
ormai è certificato che la politica estera di D'Alema è fallimentare.

Non tanto e non solo per ciò che è stato ben illustrato nel post e nei relativi commenti ma soprattutto perchè è venuto a mancare anche il suo punto di forza: Condy non lo ama più.

E pensare che la sinistra si era tanto lamentata per le attenzioni non corrisposte di Berlusconi nei confroni della Presidente finlandese...
Un abbraccio

Massimo ha detto...

E' la politica del colpo al cerchio e del colpo alla botte.
Sono costrettia restare a combattere contro i terroristi in Afghanistan, ma poi incriminano Lozano e lo danno in pasto alla sinistra estrema e ai pacifinti.

Sauro, attendo nuovo recapito preannunciato ... ;-)

Lo PseudoSauro ha detto...

Gnaedige Frau Monica: non so se ti e' capitato di sentire i commenti di D'Alema sulla ripresa dei programmi bellici spaziali... "non se ne sentiva affatto il bisogno". Questi insegnano al mondo come comportasrsi dall'alto della loro esperienza. Se in Italia pochi ridono, all'estero si rotolano per terra, ormai. E non ne faccio nemmeno una questione di schieramenti politici: fosse bravo ci guadagneremmo tutti, ma se va avanti cosi' ci troveremo in guerra fino con lo Zambia. :-)

Considera che lui e' gia' una spanna abbondante sopra agli altri che faticano a capire che il processare un militare americano senza l'assenso del rispettivo governo equivale giuridicamente a processare gli USA. Fossimo altrove ci sarebbe fino da ridere, ma dato che stiamo qui...

Massimo: hai abbandonato Dumas? Ormai e' quasi come lo sparare sulla Croce Rossa... Abbiamo appurato che la superiorita' morale della sinistra viene compensata con l'inferiorita' intellettuale. Non ci resta che scegliere se essere governati da indegni intelligenti o da degnissimi deficienti... sempre che i numeri contino ancora qualcosa e Prodi non se li sia scolati tutti dalla damigiana. :-)

P.S.
mi pareva d'averti mandato il nuovo indirizzo: semmai te lo invio nuovamente.

siro ha detto...

A mio modesto avviso, caro Sauro, ormai non esiste più nemmeno il sospetto: SIAMO governati da deficienti. Nessuno si offenda, è il significato latino del termine: ovverosia, "persone che mancano". Di esperienza, di senso del pudore, di dignità, di capacità politica...

Lo PseudoSauro ha detto...

Siro: e' fuori discussione, ma la mia preoccupazione sarebbe quella di migliorare la destra, piu' che lo stigmatizzare l'imprinting ideologico della sinistra. La crisi di leadership e' mondiale ed ogni societa' esprime cio' che ha. Probabilmente la sinistra per come la conosciamo scomparira' presto, ma finche' la destra rimane una specie di "sinistra moderata" rallenteremo solo l'agonia.

P.S.
ti ho scritto qualcosa siul blog, ma devo aver fatto qualche casino. Io ho conosciuto Protti diversi anni fa.

textman ha detto...

ah ha ha,
La conclusione del tuo post è deliziosa.
Come stai?

Lo PseudoSauro ha detto...

Textman: grazie. Sto come "color che son sospesi". Non riesco a combinare un granche' per mancanza di tempo, ma anche perche' gli stimoli sono talmente tanti da mandarmi in confusione. :-)

Anonimo ha detto...

..quindi se un soldato italiano in Iraq per errore spara in fronte a un alto funzionario di Stato americano...gli americani ci diranno "Ok..capita"..e Parisi risponderà è solo un bravo ragazzo un pò stressato.."capita"...
:-)

Zag

 
SauroModified on byLo PseudoSauro
Le immagini e i marchi su questo website appartengono ai rispettivi proprietari.I commenti ai rispettivi autori.