Lo PseudoSauro

"Col negare il mondo economico come quello che determina la vita, cioè come un destino, se ne vuol contestare il rango, non l’esistenza" J. Evola

Lo strillo del sauro

Se ti interessano le ultime notizie sul NWO (che non esiste) fai click sul countdown appena sopra.

I commenti saranno disattivati a causa dell'impossibilita' di curarne la gestione.
Il sauro apologizza (ormai si dice cosi') per l'inconveniente.
Chi volesse contattarlo usi il mail link sulla destra (ovviamente) e si armi di certosina pazienza. :-)

15 gennaio 2007

Si vis pacem Parabiago

Grazie ai bloggers Orpheus e Nessie, che mi offrono il destro, e il sinistro, per uscire dalla mia abulia indotta da festivita' consumistiche ed altre cose private da sauri. Qui si tratta dei fatti di *Parabiago che fanno emergere in tutta la loro evidenza la schizofrenia culturale nella quale versa la civilta' occidentale, ma piu' che "civilta'" sarebbe forse meglio definirla con il termine spengleriano franco-sassone, a mio avviso molto piu' acconcio, di "Zivilisation". Rimando pertanto alla cronaca spicciola dei fatti, reperibile in pochissime fonti d'informazione ufficiali citate nei blog sopra menzionati, e passo, come mio solito, alle inevitabili, interlocutorie conclusioni. Che tipo di "risorsa" sarebbe il mettersi in casa gente che si dedica a riti tribali che noi abbiamo abbandonati ormai "almeno" un millennio fa? Che ne e' dello Stato di Diritto se ad alcune "minoranze" aliene (provvisorie, s'intende) si consentono pratiche vietate per legge agli autoctoni? In quale misura, il mix tra necessita' di manodopera a basso costo e pulsioni ideali e religiose universaliste, giustificherebbe un'immigrazione distruttrice della stessa civilta' da cui sono nati quell'economia e quelle filosofie che hanno fin qui ricevuta l'impronta inequivocabile della gigantesca elaborazione culturale occidentale? A questa domanda in particolare sarebbe gradito l'ottenere una risposta corredata di dati riscontrabili scientificamente, piuttosto che non le consuete ubbie informate alla solita Political Correctness. Soprattutto, un'ultimo interrogativo che a sua volta ne innesca altri a catena: una politica di tal fatta viene dal basso o dall'alto? Ovvero: i cittadini occidentali hanno eletta una classe politica perche' realizzasse ideali consimili? La loro fiducia incrollabile nell'economia e nei suoi apogei e' la stessa di chi li amministra? Siccome si dice che in occidente viviamo ancora in democrazie socialiste o liberali direi che varrebbe la pena d'indagare un po' su questi fatti e su chi permette che avvengano, visto e considerato che "carta bianca" la si da solo ai dittatori e che nel sistema politico abbracciato da quasi tutto l'occidente di dittature non v'e' traccia... perlomeno da un punto di vista formale... e si sa che fine farebbero Democrazia e Stato di Diritto quandomai forma e sostanza non dovessero piu' coincidere.

*nessun search engine riporta questo fatto se non sommariamente e dopo almeno 30 pagine indicizzate.

22 commenti:

Anonimo ha detto...

Ehi, amico, sei nell'era della globalizzazione! Non ce ne frega niente se sei un Pari d'Inghilterra o se sei un cannibale. Basta che lavori, produci, consumi e paghi le tasse.
Il PIL cresce e la borsa s'impenna. Il resto, tutto il resto, non conta.

antiEUropeo ha detto...

Mi viene da pensare che è per questo che i nostri governanti contestano la pena di morte: temono di fare la fine di Saddam!

Monica ha detto...

Infaticabile Sauro,
credo che a governare i nostri amministratori sia la paura.

La paura di dover chiedere conto a colui che, forse a ragione, si considera più forte, perchè pericoloso, perchè temibile.

Allora, pur di non aprire uno scontro sociale e vedersi soccombere meglio lasciare carta bianca su ogni iniziativa, idea, atteggiamento.
Chiudere ambedue gli occhi, infilare la testa sotto la sabbia e lasciare che la paura domini il mostro.

Un bacione

siro ha detto...

Vero, sui fatti di Parabiago è caduta la cortina del silenzio. A dire il vero non si è neanche mai alzata: molti organi d'informazione hanno scelto semplicemente di non parlarne, quando non di relegare la notizia a pagina 47.
Ma più di tutti, mi stupisce il mutismo di Pecoraro Scanio, quello che dovrebbe rappresentare le istanze ecologiste e animaliste nella politica. Pronto a scandalizzarsi per un kleenex gettato in terra, non fa un plissè quando avviene uno sgozzamento seriale a cielo aperto. Intelligente, però...

Lo PseudoSauro ha detto...

Simone: hai centrato il problema. E' la differenza che passa tra un cittadino ed un consumatore, ma anche cosi' c'e' qualcosa che non mi cimbra. Non credo che pure i consumatori siano tutti egualmente consumanti, come i produttori egualmente produttivi... e se non e' cosi' e' difficile pensare che si tratti di pura e semplice stupidita' di chi governa. C'e' una strategia dietro a questa roba.

Lo PseudoSauro ha detto...

AntiEUropeo: la democrazia ha lati positivi da qualunque parte la si guardi... le responsabilita' si confondono e a Piazzale Loreto non ci sarebbero abbastanza pensiline. :-)

Nessie ha detto...

Provocazione intelligente, la tua Sauro. Che cos'è la democrazia? E' ancora vero il principio secondo cui la tua libertà finisce dove comincia il danno per qualcun altro, suo cardine essenziale? Solo noi possiamo e dobbiamo instancabilmente ricordare queste cose a chi ci "sgoverna".
Qui sono stati fatti dei danni. E grossi. Ma nessuno fiata. In compenso al mio vicino di casa arrivano una multa se brucia le sterpi delle piante del suo giardino e se si rifiuta di portarle nell'area di compostaggio. E allora cosa se ne desume da tutto ciò? Che siamo già in una sorta di dittatura?

Lo PseudoSauro ha detto...

Monica: oddio, "infaticabile"... se mi vedessi... :-)

Il mostro ce se sta a magna' da mo'... (so che conosci le lingue). Il nostro problema sono i nostri governi e la mia preoccupazione personale riguarda piu' la destra che la sinistra. Tu credi che quando cambiera' il governo la tendenza s'invertira' frasticamente? Io no. Non basta un filtro per chi entra bisogna spedire via parecchia gente perche' siamo ormai troppi e perche' siamo in grave pericolo in tutta Europa. Non vedo altro che una reazione popolare come possibile soluzione, ma in tal caso temo che la sinistra sarebbe piu' pronta a cavalcarla di quanto non lo sia la destra. Vedremo, ma il territorio ce lo dobbiamo riprendere anche a costo di andare contro le Istituzioni.

Lo PseudoSauro ha detto...

Siro: esatto. Dov'erano quelli che fanno fuggire gli ermellini dalle gabbie? Qui si rischia qualcosa di piu' che non una denuncia a piede libero. Complimenti al tuo amico. Digli che se ha bisogno sono disposto a mettere una tenda nei pressi di casa sua e che se qualcuno azzardasse qualcosa se ne pentira' amaramente per cio' che mi riguarda. Se lo Stato finge di nulla ce ne occuperemo noi cittadini di fare rispettare la legge che ci siamo dati: contro tutto e tutti.

Lo PseudoSauro ha detto...

Nessie: grazie. La differenza tra liberta' e libertinismo la fa l'autocoscienza come diceva anche il buon Locke... ma il liberalesimo non si coniuga con l'autoritarismo in genere ne piu' ne' meno di come non lo piu' fare con il socialismo... e allora che si fa? Ci lasciamo distruggere in ossequio ad un feticcio vuoto? Purtroppo e' venuto il tempo dell'uomo della Provvidenza, anzi, che arrivi alla svelta perche' siamo gia' ad un punto di non ritorno. Sarebbe bastato usare meglio degli strumenti della democrazia, ma ormai con liberta' e democrazia si fa solo il gioco del nemico che e' interno prima che esterno.

Zamax ha detto...

Oh, sei tornato! Io ero uno "disinformato" del fatto di Parabiago, guarda un po'! Ma non sorpreso, naturalmente. Questo fatto, in mano ad un politico cogli attributi - non un volgare capopopolo, ma uno deciso e consapevole - potrebbe diventare la pietra d'inciampo per un autentico confronto di civiltà. Una linea di demarcazione, una "no trespass zone". Uno che dicesse: "Cari miei, fin qui potete arrivare, non oltre. Decidete voi." Avrebbe l'appoggio tacito della maggioranza silenziosa del paese. Sarebbero gli altri a dover rispondere delle loro contraddizioni, non lui. Non è la legge uguale per tutti?

Orpheus ha detto...

Sauro grazie per aver ripreso il fatto e averlo arricchito con argomentazioni che dovrebbero far suonare qualche campanello d'allarme in chi legge.
Purtroppo siamo rimasti solo noi bloggers a sollevare le cortine di silenzio dei media sugli argomenti scottanti e in più siamo, più la nostra voce arriva ai "sordi"...almeno lo spero:-)
Ciao Mary

Orpheus ha detto...

Sauro grazie per aver ripreso il fatto e averlo arricchito con argomentazioni che dovrebbero far suonare qualche campanello d'allarme in chi legge.
Purtroppo siamo rimasti solo noi bloggers a sollevare le cortine di silenzio dei media sugli argomenti scottanti e in più siamo, più la nostra voce arriva ai "sordi"...almeno lo spero:-)
Ciao Mary

Nessie ha detto...

Mi era sfuggito il titolo "Si vis pacem Parabiago" in luogo di "para bellum" :-).

OT, ma neanche tanto, visto che siamo in tema di diritti e leggi violate. Stasera il TG ha dato notizia che è stato trovato carbonizzato il cadavere di uno degli autori delle vignette danesi considerate "blasfeme" e antiislamiche. Qualcuno ne sa niente? Mi piacerebbe sapere se questo poveretto è morto di "morte naturale" o se è l'esecuzione di una fatwa.

Anonimo ha detto...

Per Nessie, leggi qui:

http://www.jp.dk/english_news/artikel:aid=4186764/

"No Danish cartoonist has been murdered"

Stella

Lo PseudoSauro ha detto...

Nessie: ricordi "L'importanza di chiamarsi Ernesto"? :-)

Stella: per fortuna era il solito petardo, ma il terrorismo e' anche questo, anzi, soprattutto questo.

Nessie ha detto...

S', benissimo: Earnesrt (onesto) Ernest, nome maschile.
Sul petardo sfondi una porta spalancata, ma prova un po' a convincere Andrea sul mio blog... Io ci ho rinunciato. Finalmente ho visualizzato il You Tube. Ma ora che vedo i colori dei fiori, non riesco a sentire la musica: sono in biblioteca. Che autore è?

Monica ha detto...

Ok Sauro.

Ma c'è di più. E questa non può passare, perchè se tanto mi da tanto...

Ieri la Cassazione ha confermato lo sconto di pena ad un immigrato clandestino, che aveva ammazzato un suo convivente, perchè un clandestino vive "una situazione di emarginazione sociale conseguente allo stato di immigrato, senza uno stabile lavoro e senza uno stabile riferimento in Italia".

Mi sembra si sia passato il limite...

Lo PseudoSauro ha detto...

Nessie: A citare Wilde con te rischio di fare una brutta figura. Alludevo al titolo italianizzato e stravolto del suo significato per sottolineare quanto a volte sia piu' importante l'etichetta del contenuto. Noi sauri siamo un po' complicati, si sa...

Andrea e' del tutto inconvincibile. Sta granitico e volitivo sulle proprie posizioni come un soldatino, ma qui siamo da un'altra parte e ci vorrebbe un minimo di duttilita'.

Lo PseudoSauro ha detto...

Monica: se ad uno che ruba una mela si concede lo stato di necessita' prima o poi finisce che anche l'omicidio viene scontato per lo stesso motivo. Io non sono un leguleio, ma so che per la nostra legge si deve punire il reato e poi, eventualmente, recuperare il reo. La cosa sarebbe assai lunga, ma i fatti concreti mostrano come la Magistratura non sia piu' in grado di espletare il suo ufficio istituzionale: se ne prenda atto e si agisca di conseguenza. Quando uno dei Poteri dello Stato non funziona lo Stato stesso sparisce e quando non v'e' piu' certezza sulla separazione dei medesimi e' la Democrazia stessa a scomparire. Qualcuno se ne dovra' ben accorgere prima o poi.

Anonimo ha detto...

Il Political Correctness: questa è la vera piaga.
C'è gente che non ragiona ormai da decenni.
Ottenebrata dal Political Correctness.
Triste. Molto triste.

FTA

p.s. Pseudo, ti aspettiamo sul blog e soprattutto sul gruppo di discussione yahoo! Ti è arrivato via email l'invito a partecipare? Dobbiamo partire al più presto con il sito web. Ci sono occasioni da sfruttare a breve termine e dobbiamo avere una vetrina accettabile. Fatti vivo!!! ;-)
ciao!

Nessie ha detto...

Sublimemente OT: finalmente ho ascoltato la musica di You Tube: "This guy's in love with you" di Bacharach. Chi è il cantore? :-)

 
SauroModified on byLo PseudoSauro
Le immagini e i marchi su questo website appartengono ai rispettivi proprietari.I commenti ai rispettivi autori.