Lo PseudoSauro

"Col negare il mondo economico come quello che determina la vita, cioè come un destino, se ne vuol contestare il rango, non l’esistenza" J. Evola

Lo strillo del sauro

Se ti interessano le ultime notizie sul NWO (che non esiste) fai click sul countdown appena sopra.

I commenti saranno disattivati a causa dell'impossibilita' di curarne la gestione.
Il sauro apologizza (ormai si dice cosi') per l'inconveniente.
Chi volesse contattarlo usi il mail link sulla destra (ovviamente) e si armi di certosina pazienza. :-)

01 ottobre 2006

Il Vecchio della Montagna


Il signore in foto, che sembra un incrocio tra Giuseppe Verdi e Sigmund Freud, e' probabilmente il vero padre dei nostri tempi: piu' ancora di Karl Marx che, dall'iconografia ufficiale, sembrerebbe, per altro, piu' un innocuo Johannes Brahms un po' incolto, che l'deologo che ha fatto infiammare tutto il '900. Si tratta infatti di Ivan Pavlov, colui che porto' la psichiatria quasi al livello di scienza, senza per altro riuscirvi, come del resto nessuno dopo di lui e' ancora riuscito a fare, tanto che della miriade di teorie psicanalitiche maturate fino ai giorni nostri non ve n'e' una sola che ancora possa essere provata con il metodo cartesiano.

Nondimeno, la sistematizzazione del rapporto di causa ed effetto, e poi: "premio - punizione", ha infranto l'esile diaframma che e' sempre esistito tra corpo e spirito, e la sperimentazione di Pavlov ha condotto all'elaborazione di tecniche impiegate con successo fino in ambito militare; ma, ad oggi, non esiste ancora un meccanismo psicanalitico che possa essere scientificamente studiato con profitto; solo filosofia, anche se indubbiamente affascinante, come quella di Gustav Jung. Francamente, che l'animale uomo rispondesse quanto l'animale cane a certi stimoli, e' cosa che si sapeva anche quando per curare una malattia si andava dal medico e non dal domatore di leoni... ma il nuovo approccio fu talmente rivoluzionario che si smise di chiamare le cose con il proprio nome, con il che si "guarisce" filosoficamente il mondo e la fallace percezione che l'uomo ha di questo. Infatti, se la mia malattia la chiamo "disturbo", gia' mi sento meglio, tanto che non ho piu' nemmeno la necessita' di curarmi... e, tanto, si deve morire comunque, prima o poi. Se poi desiderassi davvero curarmi dovrei recarmi dal medico di prima, ed ecco perfettamente spiegato il perche' gli psichiatri siano la categoria a piu' alto rischio di suicidio in tutto il mondo avanzato. Si tratta di un'inutilita' ontologica della "scienza" stessa, ma nel caso del bonario signore sopra si puo' ben dire che e' un'inutilita' assai pericolosa.

Quando il Vecchio della Montagna alterava lo stato di coscienza dei suoi sicari attraverso l'uso dell'hascisch creava mostri piu' o meno come fa ora lo psichiatra al Zawahiri con i seguaci di al Qaeda, attraverso il denaro dello sceicco bin Laden. La consapevolezza che alcuni prodotti chimici possano abbreviare gli stadi di "scongelamento, congelamento, ricongelamento" tipici della prassi di lavaggio del cervello post-pavloviana, seppure non aggiunga nulla ad una scienza che non e' mai stata tale, e' in grado di creare mostri in quantita' industriale, servendosi dei piu' vari pretesti ideologici. Carlos , lo "sciacallo", studio' anch'egli questa materia all'universita' Lumumba di Mosca e la mise a profitto ovunque, replicando automi privi di coscienza quali si possono vedere fino nei "bambini soldato" africani allevati a psicofarmaci e "psicologicamente" quasi del tutto irrecuperabili ad una vita normale.

A fronte di qualche blando effetto positivo, e con la magnanimita' di non chiamarlo "placebo", la psicanalisi e' stata comunque la vera fabbrica dei genocidi e delle mostruosita' su scala industriale di tutto il Novecento ed oltre. La madre delle "Psy-Ops" e della guerra dell'informazione, la creatrice di "bisogni", come di "rimedi" inesistenti; l'indispensabile appoggio alle rivoluzioni di ogni sorta; la traslazione su grande scala della persuasione individuale associata al fanatismo. Eppure questi canuti vecchietti avevano un'aria cosi' innocua e paterna...

6 commenti:

Lontana ha detto...

Il condizionamento..E pensare che gli americani hanno fatto un uso illimitato di psicoanalisi e che se tu parli con qualcuno, ti rendi conto che ne é imbevuto. Se ne usano i termini, i concetti e le cure dell'anima sono pronte in ogni dove, fabbrica, scuola ecc.
Pero' chi ne ha fatto un uso malefico sono invece gli psichiatri russi e ora i seguaci del profeta.
É vero che la cosiddetta societa' dei consumi crea bisogni con armi astute, ma in questo caso l'effetto é molto piu' innocuo e la gente meno influenzabile di quello che puo' sembrare.
Pero' hai ragione...gli effetti benefici della psicoanalisi sono quasi un placebo.I rpogressi sono venuti piu' dalle pillole che dalle sedute.
Ciao Sauro! :-)

Watergate ha detto...

sarò metà ironico e metà sincero: io giustifico con questo metodo (d'interpretazione della causa-effetto, del riflesso, di tipo "animalesco") molte mie vicende personali :-D

Solo che ho trovato un diversivo. Piuttosto che dire "capita", "è la vita", dico: "è la chimica, che ci vuoi fare?" :-)

Nessie ha detto...

Beh, tra gli illustri psichiatri al servizio della pulizia etnica durante il conflitto balcanico ci fu Karadzic, se non erro. E sempre a questa scelta genìa appartiene Jacques Lacan, famoso perché i suoi pazienti erano usi a suicidarsi. Può essere una terapia anche questa: terapia d'urto.

Lo PseudoSauro ha detto...

Lontana: in USA e' quasi come fare il panettiere da noi: ci vanno tutti, e si vede... non so se hai presente quanti psichiatri sono immigrati durante la guerra fredda. Se la Political Correctness viene dagli USA, cio' non significa che vi sia nata; si tratta o no di un paese meta d'immigrazione? Gli americani di origine russa che esercitano questa professione sono proprio tanti: chissa'...

Wat: io pure, ma per dimostrare che la chimica cerebrale c'entra qualcosa si dovrebbe sperimentare sui vivi, mentre mi risulta che lo si faccia solo sui morti. Tanto varrebbe parlare di "influenze astrali" che sarebbe piu' serio :-)

Nessie: per trasformare un uomo normale in una macchina di distruzione gli si deve estirpare la coscienza. Sicuramente c'e' chi e' gia' predisposto, ma la chiave d'accesso passa sempre attraverso le esperienze, la cultura, l'etnia del soggetto... al momento siamo solo noi che rischiamo di fare la fine dei lemmings. :-)

Perla ha detto...

Bè, caro Sauro, se c'è qualcosa che non ha nulla a che fare col tuo post questa è proprio la psicanalisi.
Nè freud nè Jung, per quanto diversi, hanno minimamente responsabilità nell'uso criminale delle droghe di cui la psichiatria ha fatto e continua a fare.

Non confondiamo il desiderio individuale che ciascuno può o no avere di conoscersi meglio per meglio affrontare il suo quotidiano, con la medicina psichiatrica.

La psicanalisi usa esclusivamente la parola come mezzo di "terapia" e l'analista riceve nel suo studio chi liberamente sceglie di recarvicisi.
Negli ospedali psichiatrici non ci vanno gli psicanalisti (sarebbe un controsenso) ma coloro che conoscono gli effetti chimici di certa farmacologia.

Cina, Cuba e altri paesi comunisti ancora fanno uso di questi sistemi di massiccia somministrazione degli psicofarmaci per distruggere le menti degli scomodi.

Ciao e a presto. :-)

Perla

Lo PseudoSauro ha detto...

Perla: e' tutto sacrosanto, ma la psichiatria e' percepita come una branca della Medicina, pur non avendo un solido basamento scientifico. E questo la gente non lo sa. Molti pensano di "curarsi", ma il termine "malattia" non esiste nemmeno nella terminologia psichiatrica. Si parla solo di "disturbo" in quanto la diagnosi di una malattia presuppone riscontri oggettivi, mentre la psicanalisi si basa sulla statistica e solo su quella. La psichiatria non ha mai stabilito alcuna causa di alcun disturbo mentale... L'assunzione di farmaci psicotropi, volontaria o meno, maschera i reali problemi della vita e nega a chi ne fa uso una vera guarigione. Questo, tanto per rimanere sulle generali, ma l'uso che viene fatto dei farmaci e della persuasione occulta e' cosa che ha a che fare piu' con la chimica che con la psicanalisi. Non esiste alcun vero studio sulla chimica cerebrale in quanto questo puo' essere fatto solo su di un cadavere... io non ci vedo nulla di diverso dalla classica stregoneria, pero' ammantata di una veste scientifica. :-)

P.S.
adesso mi funziona skype. :-)

 
SauroModified on byLo PseudoSauro
Le immagini e i marchi su questo website appartengono ai rispettivi proprietari.I commenti ai rispettivi autori.