Lo PseudoSauro

"Col negare il mondo economico come quello che determina la vita, cioè come un destino, se ne vuol contestare il rango, non l’esistenza" J. Evola

Lo strillo del sauro

Se ti interessano le ultime notizie sul NWO (che non esiste) fai click sul countdown appena sopra.

I commenti saranno disattivati a causa dell'impossibilita' di curarne la gestione.
Il sauro apologizza (ormai si dice cosi') per l'inconveniente.
Chi volesse contattarlo usi il mail link sulla destra (ovviamente) e si armi di certosina pazienza. :-)

19 settembre 2006

Martin Lutero II, la "Religione di Pace" e gli EuroUtopisti

Il signor Joseph Ratzinger deve ringraziare il suo famoso Alias se dopo la ben nota Lectio Magistralis ultima scorsa non si e' ritrovato sull'augusta scrivania una denuncia per "razzismo", "xenofobia" e "vilipendio" da parte di un'autorita' giudiziaria ligia al dogma della Confraternita de' Frati Piagnoni Brugellensi. Sarebbe proprio comico che un Papa fosse messo sotto inquisizione, ma non lo e' affatto, come ampiamente illustrato da Ida Magli: qui. Cambiano i tempi, le egemonie, e dunque anche le inquisizioni; Benedetto XVI diventa ora una specie di Martin Lutero che affigge le sue Tesi sul portone della Cattedrale di Worms. E il Papa ha veramente molto in comune con il Padre della Riforma: fino la nazionalita'; come lui ha fiducia nella Parola (piu' comprensibile di Verbum), e come lui preferisce l'illustrazione della Parola, rispetto all'imposizione ex cathedra. E poi una cattedra vera e propria non ce l'ha, nonostante il suo Vicariato, e non ce l'ha in quanto la Chiesa Cattolica la pensa assai diversamente da lui su quasi tutto. Si tratta di un Re senza regno il che ce lo rende ancora piu' simpatico di quanto gia' non sia; in quanto libero cittadino che sa argomentare sulla Dottrina in modo raffinato, in quanto "dissidente" all'interno di un conformismo inamovibile dalla marxistiches praxis, in quanto assediato da orde di analfabeti ineggianti allo "sforzo" corporale. Ma cio' non basta per estendere la pur totale adesione al suo pensiero, all'istituzione ch'egli dovrebbe rappresentare, ma che non rappresenta affatto per cio' che attualmente e'. Questa Chiesa Cattolica, che fa dell'universalismo cristiano una specie di marxismo religioso non ci piace affatto. Gli universalismi sono proprio quelle dottrine che hanno trasformato l'Occidente in una specie di contenitore nel quale tutto puo' essere collocato; uno stampo che assume via via la forma di cio' che vi viene messo all'interno; ed una religione, come una cultura, e' una "forma", pertanto e' invariabilmente chiusa, o almeno, non puo' cambiare senza perdere i tratti per cui si distingue dalle altre forme. Il difendere quest'istituzione per come attualmente e', significa legittimare la tesi aberrante secondo la quale alcune culture devono negoziare la propria identita' sul furor populi dell'
"interlocutore", accogliere indiscriminatamente ed oltre ogni umana ragionevolezza l' "altro" solo perche' "povero", rinunciare alla propria identita' etno-culturale per non sembrare "nazisti", lasciarsi invadere per non sembrare "cattivi". L'assoluta identita' tra l'individuo che rappresenta l'istituzione e l'istituzione stessa, non c'e' ancora, come del resto, non c'e' nemmeno l'obbedienza dei cattolici, che starebbe alla base del principio gerarchico di Santa Romana Chiesa. In tale contesto mi pare piuttosto presuntuoso il richiedere ad un laico di schierarsi con l'uomo e contemporaneamente con l'istituzione.

16 commenti:

Anonimo ha detto...

Non c'e' il link per Ida Magli, comunque e' qui:

http://www.italianiliberi.it/

Stella

Lo PseudoSauro ha detto...

Stella: l'avevo messo ma e' scomparso. ora e' a posto. :-)

Monica ha detto...

Caro Sauro,
non ho ancora chiaro se condividere o meno il rammarico postumo del Pontefice. Così facendo sono stati messi sullo stesso piano, in senso ampio, i valori cristiani e quelli musulmani. Il dialogo è necessario, la remissione anche ma non nei confronti del proprio assassino.
Devo riflettere...
Salutone

Lo PseudoSauro ha detto...

Monica: vogliono il dialogo... fosse solo un fatto interconfessionale, ma poi ci andiamo di mezzo tutti. Bisogna essere ben masochisti per condividere questo modo di pensare.

Nessie ha detto...

Beh, ora cominciamo a esserci. E' già meglio delle pappardelle elucubrate, fumose e cervellotiche che mi hai propinato stamattina via email. Si vede che ti faccio riflettere...:-). Heureseument que je suis là - dicono i francesi che sono solitamente dei presuntuosi (meno male che ci sono io) :-)
Non mi riesce di aprire il link della Magli.
Resto comunque della mia idea. In questo momento è più che mai utile essere solidali con papa Ratz. Non fosse altro perché è il nostro migliore alleato sulla faccenda della Turchia, in cui lui aveva messo in guardia a proporisto dell'ingresso in UE. E non è escluso che sia propria scaturita dagli ambienti musulmani turchi, la scintilla.

pseudosauro ha detto...

Nessie: prima che m'incolpi anche dello tsunami o della strage degl'innocenti: il link funziona benissimo: sara' un problema del tuo coso. Per farla breve, Ratzinger e' un intellettuale isolato e chi importa i leoni al circo massimo non mi pare l'alleato ideale. Quando l'andazzo sara' cambiato cambiero' idea anch'io.

Nessie ha detto...

Ora funziona il link della Magli: caspita che bel pezzo ha scritto!
Fallaci 2, the Revenge.

Antonio Saccoccio ha detto...

Riflessioni pienamente condivisibili.
Comunque io credo da sempre in Ratzinger. E' l'ultima bandiera dell'Occidente.
Basti vedere come è attaccato da tutti i laicisti, atei, materialisti, post e neo-marxisti, relativisti e terzomondisti d'accatto. Temono che possa riuscire a risvegliare le nostre coscienze.

Il pezzo della Magli si è meritato la citazione su Neofuturisti (Pseudo, ti aspettiamo sempre!).

saluti a tutti!

Antonio

p.s. Da me trovate un post su Evola!

Nessie ha detto...

Antonio, papa Ratzi, è attaccato perché ha parlato da laico. Laico nel senso di logico, razionale. E i fondamentalisti della sinistra de noantri (Lilli Gruber in testa) non glielo perdonano. Oggi possiamo dire che a montare questa "Jihad delle parole" non sono solo il popolo degli stracci da cucina in testa che si agita con la faccia contratta dall'odio, ma anche Repubblica di Scalfari. E tutta quell'ala ultrà che si presta a fare la gregaria del "Taleban-Petrol". Avete sentito l'ultima sparata del kattolikone Prodi? "Se il Papa è minacciato, usi le sue guardie".
Perfino l'anticlericale Capezzone l'ha biasimato per una battuta così ignorante, cafona, villana e del tutto indegna di un Presidente del Consiglio. Io mi vergongno di essere rappresentata da simili ripugnanti bifolchi!

Lo PseudoSauro ha detto...

Antonio: arrivo con le lumache... ma faccio propaganda ai neofuturisti, anche se da lontano.

Non e' la figura del Papa il problema; e' la reazione dell'occidente che non c'e' stata. Abbiamo perso l'ennesima battaglia per codardia. E' possibile che si sia trattato di un assaggio per osservare la reazione in caso di attacco. Risposta: coma di terzo grado. Facciamo pure discussioni accademiche, ma qui se non si forma una milizia volontaria europea non ci difende nessuno: ne' destra, ne' sinistra.

Anonimo ha detto...

Quel genio di Prodiiiii, sta riuscendo anche a inimicarsi parte di quell'elettorato cattolico a cui lui dice di appartenere.
Dimostra ogni giorno che passa che uomo e' realmente,una "menzogna mediatica", opportunista, scorretto, mentitore e anche blasfemo.
Insomma il prototipo di comunista perfetto, anni luce superiore a Diliberto e Bertinotti i quali rosicheranno non poco.

Paoletto

Monica ha detto...

Infatti la cosa sconcertante è stata, ed è, il silenzio che ha accompagnato le invettive contro il cristianesimo e non solo contro il Pontefice come individuo ma all'intera comunità a nove zeri che egli rappresenta. L'assenza di voci in difesa della libertà di parola, di pensiero, di valutazione non riguarda solo i vertici della Chiesa ma tutti noi. Mettendo il bavaglio al Vaticano e intimandogli le scuse lo hanno imposto anche a noi. Indifferentemente dal proprio credo, è stata preclusa la libertà dei cristiani ma anche dei laici. Sì Sauro, non ci sarebbero dovute essere parole di ravvedimento perchè mostrarsi deboli non è diverso da essere nemici agli occhi dei fondamentalisti che hanno cavalcato questa vicenda come meglio hanno potuto. Se alla timidezza della destra poi aggiungiamo il silenzio della sinistra e l'arroganza di Prodi (come Nessie ha ben sottolineato sul viaggio del Papa in Turchia) allora temo che siamo un gioco in mano agli integralisti.

Lo PseudoSauro ha detto...

Paoletto: se e' per quello anche alcuni amici comunisti doc si mettono a fischiettare quando nomini Prodi. Probabilmente e' proprio vera la storia del KGB e come tutti ora gioca in proprio o con i vecchi amici che ora stanno alla FSB. Pur di fare un dispetto a Berlusconi ti mettono i traditori prezzolati al potere... come senso di appartenenza nazionale non mi pare una meraviglia. :-)

Monica: sei sicura di non avere un sauro per parente stretto? E' la nuda verita' della quale anche Magdi Allam dice di non sapere capacitarsi, anche se probabilmente se l'attendeva. La rivincita di Fallaci e' arrivata a cadavere ancora caldo, dunque la soluzione da lei prospettata mi pare l'unica attuabile considerato che destra e sinistra hanno progetti diversi, ma giustificano l'invasiane pur con qualche distinguo. Noi dobbiamo fare in modo che la guerra stia fuori dalle porte di casa nostra; principalmente rispedendo a casa propria gl'indesiderati e sospendendo Schengen come fanno Spagna e Francia; a tale scopo dobbiamo coinvolgere gli elettori di ogni schieramento politico senza alcuna esclusione: solo per il bene di cio' che rimane della nostra cultura. Considerata la prova di marzialita' di cui sopra credo che un movimento di opinione solido e coeso basterebbe, ma si deve considerare anche l'eventualita' di uno scontro dato che la nostra societa' e' mantenuta nell'antifascismo eterno in saecula saeculorum.

Nessie ha detto...

"Coinvolgere gli elettori di ogni schieramento politico"? Compresi gli indottrinati "de sinistra"? E' 'na parola! Io la penso un po' diversamente. Quando è in gioco la sopravvivenza immediata non tutti avvertono con sensibilità, intelligenza e fiuto il medesimo PERICOLO che incombe. Non vorrei sembrare settaria (non lo sono) ma se io devo mettere me stessa e la mia famiglia in salvo eppoi mi trovo pure i bastoni tra le ruote da parte di chi dovrebbe essermi grato perché gli apro una finestra per svignarsela, francamente lì per lì faccio proselitismo, poi ripeto per dare ancora un'ennesima chance. Alla fine taccio e taglio la corda e basta.
Guarda Oriana, ad esempio: lei ha messo in guardia l'Occidente sui pericoli che corre, ma i futili idioti della solita sinistra miope e ottusa sono ancora lì a menarsela con il TO BE OR NOT TO BE. Diamo o non diamo a una strada il suo nome?
Eppoi quelli che hanno capito, cosa diavolo dovrebbero fare? Aspettare che la sinistra faccia autocritica come la Santa Romana Chiesa del periodo dell'Inquisizione, qualche secolo più tardi quando la catastrofe è in atto e non ci serve più nulla sapere di aver avuto ragione?

Lo PseudoSauro ha detto...

Nessie: i sinistri non sono tutti coglioni: ce n'e parecchi di qui e di la, ma piuttosto che lottare insieme ad un destro si farebbero ammazzare. Si offre loro la possibilita' di contribuire alla difesa di tutti in modo personale e non politico. Quando non l'accettassero sarebbero "inter hostes computati". Qui ne va della nostra stessa vita, non solo di una "liberta'" che non c'e' mai davvero stata.

Nessie ha detto...

Lo vedi che adagio adagio vieni nel mio carugio?
Inter hostes computati, se c'è di mezzo la ghirba.

 
SauroModified on byLo PseudoSauro
Le immagini e i marchi su questo website appartengono ai rispettivi proprietari.I commenti ai rispettivi autori.