Lo PseudoSauro

"Col negare il mondo economico come quello che determina la vita, cioè come un destino, se ne vuol contestare il rango, non l’esistenza" J. Evola

Lo strillo del sauro

Se ti interessano le ultime notizie sul NWO (che non esiste) fai click sul countdown appena sopra.

I commenti saranno disattivati a causa dell'impossibilita' di curarne la gestione.
Il sauro apologizza (ormai si dice cosi') per l'inconveniente.
Chi volesse contattarlo usi il mail link sulla destra (ovviamente) e si armi di certosina pazienza. :-)

30 luglio 2006

Consigli per gli acquisti


Il Heckler Koch MP5 Submachinegun e' un must per ogni societa' multiculturale. E' un po' caro, ma e' certo meglio di quei ferrivecchi degli AK47. Si raccomanda di tenerne uno almeno in cantina, sempre che questa sia facilmente raggiungibile, se no sta bene anche sotto il materasso anche se cio' e' poco adatto alle fisime delle principesse sul pisello per le quali dev'essere necessariamente piccolo e sferico. Se qualcuno temesse di essere arrestato per detenzione di armi da guerra se ne faccia una ragione, tanto ormai si rischia di essere arrestati con una qualsiasi altra fantasiosa motivazione. Si consiglia di fare seguire rapidamente l'acquisto effettivo al pensiero perche' quest'ultimo ne costituirebbe gia' di per se motivazione sufficiente e reati come questo non rientrerebbero in alcun provvedimento d'indulto, a meno che l'imputato non avesse precedenti penali concernenti: omicidio, strage, rapina a mano armata (il reato di "terrorismo" e' stato depenalizzato), comprovanti la perizia del detentore; l'appartenenza del detentore all'esercito o alle forze dell'ordine sara' considerata un'aggravante. E' possibile acquistare online questo utensile: qui, ma la ditta produttrice non assicura che la merce giunga sempre a destinazione. Eventuali proteste potranno essere inoltrate qui. E' altresi' consigliabile il provvedere a crearsi un munizionamento di riserva di almeno 4 caricatori senza dimenticare di cambiare spesso la disposizione dei proiettili onde non incorrere in sgradevoli inconvenienti o umilianti cilecche.

Questo consiglio mi viene da un amico libanese che alla multiculturalita' ha dedicata l'intera vita, oltre ad un orecchio e ad un piede.

Aggiornamento
su Blacknights l'argomento viene trattato con maggiore serieta' di quanto non sappia fare il sauro.

84 commenti:

Siro ha detto...

Acquisto consigliabile, se vivi in Libano... :-)

Monsoreau ha detto...

Fedifrago, anticipatore di post :-)))

marshall ha detto...

Pseudosauro,
sei molto coraggioso.
Preparati all'assalto dei benpensanti.

Lo PseudoSauro ha detto...

Siro: dici?

Mons: pensa che l'ho fatto tre giorni fa...

Marshall: comincio a pensare che il sostanziale divieto venga dall'ossessivo ricordo di Piazzale Loreto...

marshall ha detto...

sauro,
tieni ancora in evidenza qualche giorno il post su Bukovskij.
Mi serve come traccia per un prossimo post, se ce la faccio; altrimenti andrà a settembre.

Lo PseudoSauro ha detto...

Marshall: ne ho scritti diversi su Bukovskij. Se immetti il nome scritto correttamente e selezioni 'Sauro' nel form di ricerca in alto a destra ti escono tutti. In alternativa puoi cercare nell'archivio che trovi in basso a destra. Grazie per l'interessamento.

eudora ha detto...

Acquisto consigliabile anche se si vive qui.

eudora ha detto...

In Italia, intendo.

andrea ha detto...

hai dimenticato qualche reato indultato...magari inserito in elenco da forza italia.e hai dimenticato di inserire anche qualche altro articolo bellico come quelli che hanno ammazato 38 bambini.sai,la guerra si fa in due e soltanto gli stupidi pensano di aver capito chi ha ragione.tu,naturalmente lo hai capito

Anonimo ha detto...

sono ancora vivi i tuoi amici Sauro?
Che culo!!!!
:-)

Zagazig

Lo PseudoSauro ha detto...

Andrea: forza italia non c'entra e io non ho tessere di alcun partito. E tu? Scommetto che sei un fervente liberale. Al prossimo OT sgradevole i tuoi messaggi saranno soppressi.

Lo PseudoSauro ha detto...

Zag: non c'e' da scherzare su queste cose. Se proprio ci tieni quando torna in Italia te lo presento; non sta nemmeno tanto lontano da te. Chi vuole la societa' tribale con uno stato di diritto ridotto in questo stato deve lasciare perlomeno la possibilita' di difesa individuale ai cittadini. Io ne farei volentieri a meno, ma siccome voi insistete con le porte aperte...

Anonimo ha detto...

ci sono delle procedure ma non penso che in Italia si possa avere il porto d'armi per l'MP5.
:-)
Al massimo si possono ascoltare gli MP3.

ZAGAZIG

Lo PseudoSauro ha detto...

Eudora: l'alternativa e' fare a fidarsi. Uno lo mette da parte casomai... ci sono posti - in Italia - in cui pochi autoctoni vivono circondati da migliaia di stranieri turbolenti; metti anche che uno avesse una doppietta: a che gli servirebbe? Si parla del diritto all'autodifesa che ove vigesse lo stato di diritto ed una maggiore omogeneita' culturale non avrebbe ragione di esistere.

Anonimo ha detto...

[Sauro qui in Campania ci dobbiamo difendere dagl'indigeni altro che extracomunitari..:-)]

Zagazig

Lo PseudoSauro ha detto...

Zag: guarda che io ne farei volentieri a meno. Una legge pensata per una societa' relativamente omogenea culturalmente sarebbe insufficiente ove questa omogeneita' venisse a mancare. O si torna al modello precedente o ci si adegua al "nuovo che avanza".

Lo PseudoSauro ha detto...

Invece in "Padania" e' l'opposto. Anche la camorra si darebbe una bella ridimensionata: non trovi?

Anonimo ha detto...

...ridimensionata?
Quelli ti torturano, ti fanno fuori e quel che rimane lo buttano in una discarica.
Sempre che tu non voglia stare chiuso in casa e non uscire mai col mitra puntato all'esterno.
:-)

Zagazig

Bisquì ha detto...

Era la tua arma d'ordinanza o era la minimi?

Comunque due bei giocattoloni. Io preferivo MP5, più piccolo, leggero e maneggevole, manca un pò di potenza ma essendo concepito per gli interni va bene così.

Hai mai provato il FAMAS? Bello anche lui, versatile sopratutto, ottima ottica digitale.

Hehe...

Bisquì ha detto...

Zag,
con 13.000 delinquenti in più in mezzo la strada e con l'immigrazione selvaggia che porterà inevitabilmente altri delinquenti...

chi fa da se, fa per tre...non mi dispiacerebbe rientrare in azione

Anonimo ha detto...

Terminator...:-)...

Zagazig

Bisquì ha detto...

Zag,

:-))

Lo PseudoSauro ha detto...

Andrea: io ti avevo avvertito.

Wellington ha detto...

Io ad affidarmi a una SMG non mi sentirei sicuro di questi tempi. Ci vuole qualcosa che spari munizioni ad alta velocità.

Lo PseudoSauro ha detto...

Zag: cos'e', il caldo? Rileggi quello che ho scritto. Evidentemente mafie camorre e ndranghete non vi bastano, volete qualcosa di piu' "forte"...

Lo PseudoSauro ha detto...

Bisqui': sai che non l'ho nemmeno mai brandeggiato il coso? Io usavo roba giurassica tipo M16 AK47 v4 o l'ottimo Franchi che e' stata la roba piu' moderna che abbia mai usato... di digitale non c'era niente e per l'impermeabilita' eravamo ancora al preservativo, o quasi. Roba tipo Nam per intenderci. Magari un giorno o l'altro mi fai una consulenza su quello che oggi passa il convento.
Questo mi e' stato consigliato da uno del Lebanese Forces che e' cittadino italiano, ma ora e' tornato in Libano. Mi dice che ad ogni bomba che cade stappano una birra... tanto per precisare come i libanesi siano accorati... sono stati loro a far fuori gli arsenali di RPG ed altra roba simile sovietica ed iraniana stoccata nelle cantine e nei palazzi civili da quei selvaggi e dai loro amichetti siriani. Cristiani, drusi e sunniti lavorano ora d'amore e d'accordo per far furi gli sciiti, altro che i nostri Tg...

Lo PseudoSauro ha detto...

Zag: qualcuno vorrebbe anche il monopolio della gnocca adesso... sono giovani e irruenti...

Lo PseudoSauro ha detto...

Well: volendo si puo' ripristinare la cadenza di tiro della vecchia MG42... cos'era: 1200? Magari si deve cambiare canna ogni 15 secondi, ma piu' veloce di cosi'.

Continuo a non capire come si fa ad ineggiare al Che e poi fare gli antimilitaristi. E' un altro mistero gaudioso.

Bisquì ha detto...

Sauro,
di gingilletti nuovi ce ne sono tantissimi. Ci credo che il tuo amici usa un MP5, nello stretto è l'arma migliore al mondo. Giusta cadenza di tiro per evitare stragi non volute, altissima precisione, potenza alla distanza ravvicinata, ottima impermeabilizzazione, grande bilanciamento al punto che si può usare con una sola mano. Non a caso è la pistolona d'ordinanza dei corpi speciali a cominciare dai Navy seals fino ai nostri incursori. Poi come arma principale si sceglie a seconda del ruolo o della missione. Dalla Minimi al franchi a pompa. Ripeto, bei giocattoloni che se non ci fossero i cattivi potrebbero anche stare attaccati al chiodo.

Sauro, volentieri verrei a farmi una vacanza ma fino a quando dovrò fare il babysitter mi riuscirà difficile.

Lo PseudoSauro ha detto...

Bisqui': approfittero' della tua esperienza e conoscenza per aggiornarmi un po'. Quando mi capita di andare al Varignano o a Luni per fare qualche lancio vedo aggeggi come questi, ma non ne ho mai maneggiati. Fino a un po' d'anni fa ero in riserva anch'io, ma ormai sono obsoleto, anche se i miei punteggi ai corsi i ragazzotti di oggi se li sognano.

La cosa curiosa e' che ci mettiamo in casa gente che ti fa a pezzi col machete o ti sega la testa a mano. E' ovvio che non possiamo competere a mani nude, ma se uno ti vieta di difenderti, allora ti vuole morto...

Anonimo ha detto...

ma io avevo scritto un commento che non trovo...

Ma sei stato in Libano Sauro?

Zagazig

Wellington ha detto...

Sauro, non parlavo di cadenza di tiro ma proprio di velocità delle pallottole. Insomma di munizioni col bossolo bello lungo e pallottole che passano attraverso il kevlar. Era per dire che un fucile d'assalto per me è sempre meglio di una SMG per quanto buona come la MP5.
Ormai, da quello che vedo sulle riviste specializzate, anche i corpi speciali stanno pensionando le SMG in 9mm in favore di fucili d'assalto magari compatti. Sarà proprio a causa della diffusione dei giubbotti antiproiettile.

Anonimo ha detto...

mafie camorre e ndranghete non vi bastano, volete qualcosa di piu' "forte"...

non esistono...

Zagazig

Lo PseudoSauro ha detto...

Zag: ci sono stato parecchi anni fa... ma non dirlo a nessuno. :-)

Anonimo ha detto...

hai mai conosciuto colleghi francesi?

Zagazig

Bisquì ha detto...

Well,
d'accordissimo con te ma in una stanza non puoi correre il rischio che dopo diversi rimbalzi ti becchi da solo :-) infatti l'MP5 all'aperto è una sega ed è per quello che si usa una seconda arma.

Comunque per me l'arma migliore è un bel jackhammer o uno spasis 12mm accoppiato col FAMAS

Anonimo ha detto...

per me il battipanni

Zagazig

Lo PseudoSauro ha detto...

Well: non avevo capito una fava... ricordati che parli con un sauro che non e' molto aggiornato di per se se stesso. Diciamo che ho una discreta esperienza pratica, ma non sono al passo con i tempi.

Davvero pensi che a Lampedusa arrivino con il corsetto antiproiettile?

Prima insistevo sul fatto che e' idiota aprire le frontiere, ma siccome le vogliono aprire lo stesso mi adeguo. Se poi oltre ad aprire le frontiere mi volessero impedire di difendermi, sai che me ne fregherebbe di uno Stato cosi'.

Ai miei tempi il corsetto antiproiettile non l'usava nessuno, ma basta sapere com'e' fatto per trovarvi qualche rimedio: basta avere un'arma precisa e buona mira. Il punto rimane comunque la dissuasione: se non la esercita lo Stato lo deve fare il cittadino: non si scappa. Vorrei proprio vedere che la liberta' fosse concessa solo agli stranieri...

Dove sto io, se vai in qualche quartiere in pieno giorno ti ritrovi denudato e bastonato (non esagero) gia' ora, figurati fra un po'... sono cose che non accadevano dal dopoguerra.

Anonimo ha detto...

Dove sto io, se vai in qualche quartiere in pieno giorno ti ritrovi denudato e bastonato (non esagero) gia' ora, figurati fra un po'... sono cose che non accadevano dal dopoguerra.

e l'ordine pubblico?

zAG

Wellington ha detto...

Corsetto antiproiettile o no, un fucile d'assalto è in genere meglio, anche per il raggio d'azione efficace. Comunque il body armor sta diventando talmente diffuso che ormai anche gli SWAT dei dipartimenti americani (che pure operano più che altro in ambienti chiusi) li stanno adottando in sostituzione delle loro SMG. Da questo è nata anche la recente moda dei fucili d'assalto scorciati al massimo come il SIG552 e nelle mani del GIS sono riapparsi gli HK53.

Lo PseudoSauro ha detto...

Zag: la polizia in certi posti non ci va. Ti suona nuovo? Da noi sono prevalentemente ecuadoriani, somali, nigeriani e maghrebini. Una volta c'era qualche ramo della camorra anche qui, e se qualcuno sgarrava... ora e' il completo far west. C'era fino un tale delle tue parti con cui ero diventato amico e che insisteva sempre perche' usassi dei suoi servigi... il bon sauvage di Rousseau non esiste: dai retta al sauro.

Lo PseudoSauro ha detto...

Well: allora sei un guerrafondaio anche tu... il discorso di Bisqui' e' molto piu' specifico. Un'arma realmente multiuso non esiste quasi: la si sceglie in base all'impiego, cosi' come il resto dell'equipaggiamento. Come una volta si faceva con le spade.

Noi si parla di difesa spicciola, come accadeva in Libano durante le due guerre civili; cioe' di armi da usare tirando per strada o dalle finestre per respingere gl'invasati religiosi. Quando quelli ti arrivano in casa sei gia' morto.

Bisqui' invece intende l'impiego delle SF, come da noi sono i NOCS, che vengono quasi sempre dai sabotatori o dagli incursori della Marina. Quindi si tratta sempre di operazioni in cui il fattore tempo e l'equipaggiamento fanno davvero la differenza. In qualche caso si puo' usare l'equipaggiamento per la difesa personale, in altri casi no. Si tratta di variabili che vengono attribuite quando si studia l'operazione.

Infatti quando i "resistenti" di Hamas o Hitzballah fanno incursioni nelle case per ammazzare i civili inermi finiscono regolarmente per ammazzarsi da soli proprio per i rimbalzi. Non si tratta di guerra tecnologica tra opposti eserciti specificamente addestrati, ma di carneficina allo stato puro.

Gli S&D messi su dagli USA in Vietnam si comportavano esattamente come i vietcong, cioe' scendevano al loro livello di incivilta', ma molti impazzivano proprio perche' non reggevano l' "orrore" che ne derivava.

Per alcune popolazioni il brandire un machete o un'arma bianca e' cosa comune; per noi no, noi siamo imbelli rispetto a loro, ergo...

Lo PseudoSauro ha detto...

Zag: c'erano francesi, americani e italiani, qualcuno l'ho conosciuto, ma gli amici veri sono rimasti i libanesi per i quali stravedo ancora adesso (poveracci). Se vuoi fare nomi scrivimi in pvt.

Bisquì ha detto...

Well,
ce lo vedi un pancione armeggiare con un SIG o peggio con l'HK53? Gli entrano in casa, lui prende l'arma e rade al suolo tutta casa...i delinquenti intanto se la sono svignata :-) o li raccolgono col cucchiaino :-DD.

Sarà che io sono stato addestrato a fare lavoretti veloci e precisi :-) senza fare tanto rumore...

Wellington ha detto...

Se si tratta di difendersi in casa probabilmente io sceglierei uno shotgun. Certo un HK53 spaccatimpani e con vampa di mezzo metro non sarebbe il massimo. Comunque io parlavo in generale: non sapendo in che occasione ci si troverà ad utilizzare un'arma la scelta più sicura per me è un fucile d'assalto. Ma certo non pretendo di dare lezioni a due veterani.:-) Io avrò sparato si e no trecento colpi in tutta la mia vita.;-)

Elly ha detto...

Ce li avranno gli Uzi? Devo controllare... ;)

Lo PseudoSauro ha detto...

Well: non ce n'e' tanti che hanno sparato 300 colpi in Italia... l'esperto e' Bisqui', io sono obsoleto, e poi il rumore mi ha sempre dato fastidio. Ma aldila' della scelta dell'arma, rimane il fatto che tra indulti e porte aperte il problema si porra', prima o poi; in alcune zone del nord si pone gia' adesso e i pochi autoctoni che per mancanza di mezzi risiedono nei ghetti multiculturali sono gia' ora candidati al martirio.

Ho visto che sei stato citato su Libero.

Anonimo ha detto...

ti ho mandato un nome su fstweb...
Zagazig

Anonimo ha detto...

e una foto

Zag

andrea ha detto...

a forza di stare su internet vi dimenticate di accendere la televisione.ogni tanto in tv o al cinema,si racconta che alla diffusione delle armi,non corrisponde affatto un aumento del livello della sicurezza dei cittadini.come non corrisponde a una diminuzione dei reati,l'applicazione della pena di morte.dimostrato quindi che i consigli per gli acquisti del novello maurizio costanzo del kalascnicov(perdonerete eminenze la mia sconoscenza dell' esatta scrittura del nome del famoso fucile),cosa rimane di sensato nel post?NIENTE DI NIENTE...o meglio,qualcosa rimane:una tristissima disquisizione sulle caratteristiche tecniche di ARMI.con tutte le cose belle di cui parlare..anche la gnocca,perchè no?senza volerne detenere il monopolio,ben lungi da me questa idea.pseudosauro,è ridicolo che chi parla di proiettili come se fossero noccioline,vada poi nel blog di siro a consigliare come difendersi dagli attachi verbali di un cretino.non ti vergogni un po'?credo di no purtroppo per te.

Lo PseudoSauro ha detto...

Zag: ho un problema con il tuo antispam.

Andrea: le statistiche spesso lasciano il tempo che trovano e poi qui c'e' gente che si documenta minuziosamente: prima sulla stampa comune, poi sugli altri media. Chi scrive ascolta radio3 tutti i giorni, legge e ascolta la stampa internazionale e, non ultimo, ha un'esperienza diretta a cui non sa rinunciare.

Quando c'e' un minimo di omogeneita' culturale e lo Stato di Diritto funziona l'autodifesa puo' essere limitata al minimo, ma solo nei regimi dittatoriali viene vietata per legge.

Quando vige un regime multiculturale convivono persone che non hanno la stessa concezione della sacralita' della vita umana. In tale regime, quelli piu' deboli, sono destinati a soccombere in caso di conflitto. Se poi lo Stato di Diritto si eclissasse, il permanere di un tale divieto equivarrebbe ad una condanna a morte.

Io non so che eta' tu abbia, quale sia la tua istruzione e da quali basi di esperienza tu possa trarre le tue conclusioni, ti invito comunque a non considerare il tuo interlocutore un cretino patentato.

A te non piacciono le armi? Non usarle. Non piacciono nemmeno a me, nondimeno a volte si rendono necessarie. Si tratta di stare con i piedi per terra. Ognuno puo' suicidarsi come meglio crede, ma non puo' costringere gli altri a fare altrettanto.

Anonimo ha detto...

Prince ti dice niente?

Zag

Wellington ha detto...

Alcuni giorni fa qualcun'altro mi ha detto che sono stato citato su Libero. Non so nemmeno a proposito di che.

Bisquì ha detto...

Andrea, tu sei uno di quelli che quando viene minacciato da un delinquente o ci chiacchiera o si piscia addosso.

Io sono uno di quelli che gli rompe il culo. Se tutti fossero come te questa sarebbe una società governata dai delinquenti.

Forse questo nolla tua testolina non ci entra, così come le tue chiacchiere non entrano in quelle dei delinquenti.

Se tutti avessero il cuore di reagire, invece di piosciarsi addosso non ci sarebbero delinquenti e non sarebbe neanche necessario arrivare all'eccesso di comprare armi di difesa.

Che poi le statistiche dicano quello che vogliono ma i fatti restano. Donne violentate, rapine, furti. Adesso ci ritroveremo con 13.000 delinquenti in più in mezzo la strada, sei uno di quelli che ha votato per questo governo? Ti auguro di fare un incontro ravvicinato con alcuni di loro, sono sicuro che cambierai idea.
E' facile farsi belli con il culo degli altri, diverso è assumersi la responsabilità

Bisquì ha detto...

Well,
si, parlavamo di un cittadino normale che si ritova un delinquente in casa. Uno che non ha dimestichezza con le armi e si ritrova improvvisamente ad usarne una. Ovvio che la scelta deve cadere in un range molto stretto e con caratteristiche precise. Anche uno Shotgun nelle mani di un inesperto è una scelta disastrosa, maglio una pistola piccola maneggevole e con grande potere d'impatto alla piccola distanza. In teoria già una .32 cotrebbe andare bene un .38 già sarebbe troppo.
Diverso è l'equipaggiamento per chi deve fare un'irruzione in un locale chiuso dove mischiati ai delinquenti ci sono anche civili.

Ancora più diverso è quando hai necessità di una grande copertura ed alta cadenza di tiro con una buona precisione. Ok, mi fermo, non è questo il luogo per disquisire su queste cose.

Anonimo ha detto...

Senza entrare in un acerrima polemica

Bisquì sei invitato a Napoli ti aspettiamo..così ci risolvi qualche problema..:-)..ma anche in Sicilia e in Calabria penso ci sia bisogno di ardimentosi come te.

Dal punto di vista comportamentale sono sicuro che converrai con me che in ogni occasione ci vuole sangue freddo per agire al meglio qualsiasi sia il tipo di reazione che si scelga.
Gandhi diceva che è più facile sparare che ragionare e tenere a freno le passioni.
Ma senza rifarsi pedissequamente a personaggi troppo grandi e intelligenti per me ti ricorderei che neanche nel mondo animale esiste solo la reazione violenta come soluzione di un problema.
Le bestie conoscono due comportamenti: l'attacco e la fuga.
E' l'istinto a dire loro cosa fare.
L'uomo dovrebbe essere in grado anche di ragionare un attimo.
Se tu sei esperto di reazione violente sai che c'è del criterio anche in quelle.

Zagazig

siro ha detto...

Io sto con Bisquì... senza se e senza ma. :-)
Ciao Sauro

Lo PseudoSauro ha detto...

Zag: legione straniera? Ho conosciuto qualcuno, ma da un'altra parte.

Well: come sarebbe a dire che non sei stato avvertito? Se non ti riesce di trovare la citazione te la cerco io.

Andrea: fai una cosa: levati dai coglioni definitivamente.

Lo PseudoSauro ha detto...

Zag: il problema di mafie camorre e ndranghete e' prima un problema culturale del sud; e il sud se lo deve levare da se. Poi c'e' quello di ordine pubblico e quello lo deve risolvere lo stato, ma se non cambia la testa della gente rambo non serve a nulla. Continuo a non capire perche' dovremmo complicarci la vita con un problema nuovo per saggiare utopie fallimentari. E poi non si discute del fatto che sia ammessa o meno la legittima difesa, ma di come la legge viene applicata.

Lo PseudoSauro ha detto...

Bisqui': chi la pensa cosi' non si convincerebbe neppure se gli sterminassero la famiglia. Troverebbe comunque un altro colpevole: e' tempo perso. E magari s'accoltellano per un parcheggio.

Wellington ha detto...

Sauro, se me la trovi mi fai un favore.

Metafisico ha detto...

Grazie per la dritta!
Lo comprerò per usarlo contro i tanti "Italiani" che mi circondano.

Anonimo ha detto...

Sauro non è tanto un problema culturale...

Zagazig

p.s. cmq era Segr. Serv.

andrea ha detto...

ma con quale diritto tu decidi cio' che deve o non deve essere pubblicato?ma come ti permetti di farmi apostrofare da un idiota senza darmi la possibilità di rispondergli?è proprio vero che non hai la piu' pallida idea di che cosa sia un confronto

Bisquì ha detto...

Zag,
non sono io che devo fare quello che chiedi. Sono un cittadino come tanti altri, solo un pò più incazzoso.

Le forze di polizia sarebbero più che sufficenti a fare pulizia se solo la cittadinanza fosse meno pavida e mafiosa.

Ci intendiamo?

Poi finchè si scherza si scherza :-) Comunque devo dirti che tutte le volte che mi si è presentata l'occasione non mi sono mai tirato indietro. L'ultima volta durante una rapina nel supermercato dove stavo facendo la spesa.

Devo dirti che è desolante sapere e vedere quanti vigliacchi ci sono in circolazione. Addirittura dopo che ho messo in fuga i rapinatori, i pisciasotto se la sono presa con me! Incredibile. Questa nazione di conigli non si merita nulla.

andrea ha detto...

cioè bisquì,spiegami questo arcano:sei intervenuto durante una rapina,hai messo in fuga i rapinatori e i "pisciasotto" se la sono presa con te...ma che ingrati con un eroe!in che senso scusa?tipo che magari stavano facendo una rapina,tu hai tirato fuori la pistola e magari quei rapinatori dilettanti si sono spaventati e hanno sparato un colpo che ha sfiorato la testa di un bambino?e magari il babbo "pisciasotto" di quel bambino ti ha detto che sei stato un irresponsabile e che la tua reazione da rambo poteva produrre un effetto devastante?e magari ti ha detto che se rapinavano il market era grave,ma se gli ammazzavano il figlio perchè tu guardi troppi telefilm era pure peggio?eh si,proprio un pisciasotto quel papà.....brutta cosa la presunzione bisquì,gran brutta cosa credere di poter prevedere sempre tutto.

Bisquì ha detto...

sei un pisciasotto, che ne vuoi capire?

andrea ha detto...

...è andata così,vero biscottino?volevi imitare walker texas ranger e invece hai fatto una figura di merda...ah ah ah

andrea ha detto...

biscottino,per me sei soltanto un esaltato,un represso.qualunque uomo d'ordine,attivo nel campo della prevenzione del crimine dovrebbe avere a cuore in primis l'incolumità delle persone e non una idea di giustizia a tutti i costi.a chi vuoi darla a bere?tu sventi una rapina e la gente anziche ringraziarti ti cazzia.scusa ma c'è qualcosa che non torna.forse hai fatto una cazzata?forse le cose non sono andate come nel disegnino che che c'era nel corso di giustiziere della scuola radio elettra?raccontcela bene bisqui'perchè detta così è francamente inverosimile.

Bisquì ha detto...

Vedi Andrea,
io non ho parlato di armi, sei tu che hai una fervida immaginazione e sogni azioni da telefilm. Non è successo nulla di quello che immagini, semplicemente due sfigati hanno estratto un taglierino e minacciato la commessa mentre ero lì a 20cm da loro. E bastato reagire immediatamente per metterli in fuga. I pisciasotto se la sono presa incolpandomi di quello che avrebbe potuto succedere. I soliti discorsi con 1000 "se questo" "se quello" "e se...". Non c'è stato nessun se ho solo disarmato e bloccato il più vicino mentr l'altro fuggiva, fine.
Il commento migliore? "ma chi te ha fatto fare, mica erano soldi tuoi quelli dell'incasso". Bene questa mentalità ha fatto si che i delinquenti facciano il bello ed il cattivo tempo in una società di pisciasotto. Se almeno 1/4 della popolazione fosse come me ci sarebbe molta meno delinquenza ma devo constatare che il 99% sono come te.

andrea ha detto...

ce ne hai messo di tempo a spiegarti!come mai?inventare questa favola è stato piu' impegnativo del previsto?passiamo al sodo,supponendo che la tua leggenda sia vera.non ti hanno arrestato,non ti hanno denunciato,non ti hanno chiesto danni..ah,pero' non ti hanno fatto la statua,è per quello che sei triste?sei sempre così sicuro che i se e i ma non si avverino mai?

Bisquì ha detto...

C'è gente che è impegnata e non passa le giornate sul pc e c'è chi come te ha tempo a disposizione, come vedi anche qui la risposta è semplice.
Sai certe volte basta far funzionare il cervello e le risposte "logiche" arrivano da sole.

I se ed i ma non sono fatti ma supposizioni. Se tutti e se ed i ma si avverassero sarebbe possibile conoscere il futuro in anticipo, cosa che riesce solo a voi sinistri.

E perchè avrebbero dovuto denunciarmi, arrestarmi, chiedermi i danni... o farmi la statua? Ho fatto quello che qualunque cittadino con le palle avrebbe fatto.
Vedi mio caro abbiamo visioni molto diverse di società. Io la vedo fondata sui cittadini tu sullo stato. Ne consegue che tu scarichi le responsabilità su altri, io me le assumo in prima persona. Io sono parte attiva nella società, tu...lasciamo perdere che è meglio

andrea ha detto...

ancora in giro senza le mutande sul viso..ma non ti vergogni,con la faccia di culo che ti ritrovi?tu,che rispondi colpo su colpo e che detieni un blog viene a dire a me che passo le giornate sul computer???ma soffri per caso di dissociazione mentale?i se e i ma,non sono supposizioni se c'è l'incolumità degli altri di mezzo.è la base della difesa PROFESSIONISTICA.la tua leggerezza non è certo un segno di professionismo.io credo che tu non la racconti tutta,perchè la tua favola fa acqua da tutte le parti ed è francamente inverosimile.credo che tu abbia fatto qualche cazzata,punto e basta..risparmiami la lettura del manualetto del soldato.ognuno si prende la sua parte di responsabilità e tu non sai un cazzo delle mie.io invece comincio a capire qualcosa delle tu IRresposabilità.io credo nei cittadini e nello stato.capisci questa parola?STATO..esattamente quello stato che ti impedisce di andare in giro a fare il giustiziere,con tuo sommo rammarico

Bisquì ha detto...

I tuoi insulti mi fanno un baffo, so da chi provengono.

Sei un poveraccio e lo dimostri prima accusandomi di aver fatto passare tempo prima di risponderti e poi affermando il contrario.

Demente con il diritto di parola ecco cosa sei. Puoi pensare quello che credi, ci puoi ricamare sopra, ci puoi fare i fumetti, tutto quello che vuoi, restano i fatti. Fatti che io ho vissuto, tu no. Sei tu che non sai un bel nulla. Mentre io partecipo attivamente alla vita di questa società, tu fai il parassita alle spalle dello stato.
Sei stato già punito dalla sorte, non darle la seconda possibilità :-)

Bisquì ha detto...

"SE" hai paura e sei un pisciasotto, prenditela con chi ti ha dato i natali.

Il "se" fa parte integrante del tuo ragionamento.

"SE" tu non fossi nato, su questa terra ci sarebbe stato un pisciasotto di meno ma visto che la condizione del "SE" non è stata soddisfatta...

Ti stai comportando esattamente come i pisciasotto che avrebbero preferito farsi svuotare il portafogli piuttosto di comportarsi da "uomini".

Più "uomini" meno "pisciasotto" = meno delinquenti in giro. Questa è una tua responsabilità, pisciasotto

Bisquì ha detto...

pisciasotto, http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=109466 tu saresti scappato perchè "se" il marocchino avesse avuto un'arma era meglio per"te".

Magari a distanza di sicurezza ti saresti godudo la scena e poi ne avresti parlato al bar con gli amici.

Sei un vigliacco e tutti se ne sono resi conto, pisciasotto

ArmatexOn ha detto...

per sndrea e allora tu dici che credi nei cittsadini e nello stato ms te lo hanno mai detto che in tutti i paaesi a cultura cattolica non si fformano i cittadino ma solo sudditi e questa e la fortuna dei partiti ideoligivo e allora te lo dico io la formazione del cittadino non e quella che pensi tu:" avere leggiucchiato quqlcosa delle rivoluzione francese et vpoila abbiamo il cittadino caro mio hai poche idee e pure confuse

andrea ha detto...

caro biscottino,come tutti quelli cresciuti in un ambiente dove si ricevono e si danno ordini senza discutere,incorri nell'errore di ritenerti una sorta di semidio.tu credi che la società sia formata da uomini veri e mezze merde.non è esattamente così.fuori dalla caserma esiste un mondo che evidentemente non conosci,dove i ruoli attivi e importanti non sono riconducibili soltanto alla salvaguardia materiale della pellaccia.non mi sei superiore perchè sai maneggiare le armi,e non hai elementi per poter giudicare il mio ruolo nella società.non sai niente di niente.nella tua menatlità ristretta non c'è spazio per divagazioni extra guerrafondaie.rimani chiuso nella tua caserma e mantieniti le tue stupide certezze.per me rimani comunque un dilettante.e i dilettanti sono pericolosi.perchè pur di non ammettere la loro incapacità,dimensionano il mondo al loro mediocre livello

andrea ha detto...

rmatexon,hai problemi con la tastiera..non si capisce cio' che vuoi scrivere

Bisquì ha detto...

Andrea,
sei ru che non hai capito e ti lanci in giudizi, ovviamente dall'alto della tua superiorità antropologica dovuta al fatto che sei un rosso.

1) non sono cresciuto dove tu dici ma in uno dei posti più malfamati d'Italia.

2) non dò ordini e non ne ho mai dati se non strettamente necessari. I miei uomini sono perfettamente istruiti e responsabili da sapere da soli quello che c'è da fare. Il tuo stereotipo di militare puzza di muffa aggiornati.
Noi siamo molto più democratici della azienda nella quale lavori. Noi non diamo ordini ma "direttive", parola che tu non conosci così come non conosci l'ambiete sul quale sputi.

3) la società è quella che conosco io, non quella che vedi tu dal SUV o dalla poltrona davanti alla televisione. Quando avrai passato 20 anni nei posti più martoriati della terra potrai parlare con me, che avrò sempre più conoscenza della tua.

4) Non ho mai parlato di salvare la pellaccia, evidentemente non sai ancora leggere o vuoi mettermi in bocca cose che non ho detto.

5) ti sono superiore in qualsiasi cosa perchè lavoro per questa nazione, per tenerla integra e per difenderla dai delinquenti, non come te ed i tuoi simili che fanno di tutto per distruggerla.

Vattene a Cuba o vai a portare la tua superiorità antropoligica dove è necessario aiutare la gente, lì troverai sicuramente il modo per applicare le tue immense capacità umane, così ci eviti di mettere a rischio la nostra pelle e potrai fare il gradasso come ti pare, ovviamente non con lo stipendio di una ONG ma con quello di impiegato statale.

Ma non lo farai, perchè costa coraggio, fatica, determinazione, spirito di sacrificio e tu sei un volgare vigliacchissimo pisciasotto senzabretelle.

Bisquì ha detto...

...dilettanti sono pericolosi.perchè pur di non ammettere la loro incapacità,dimensionano il mondo al loro mediocre livello...

infatti. Prima di aprire bocca e dargli fiato bisogna conoscere le situazioni ma tu ovviamente sai già tutto visto che ti ergi a giudice.

Tranquillo carino che se dovessi incontrarti con uno che ti tiene per la collottola e ti sta sfondando il culo, non farò nulla. Qesto è il minimo che si merita la feccia come te.

andrea ha detto...

mi dispiace che la mia intelligenza ti causi un complesso di inferiorità.perchè io non mi sento superiore,sono una persona normalissima.se tu ti senti inferiore vai da uno psicologo.ce ne sono tanti nell'esercito e anche in marina.tu,biscotto dispensatore di giudizi,impara prima una cosa.esistono sfumature.io non sono rosso,ho votato centrosinistra.devo darti del fascista perchè voti centrodestra?sarebbe una semplificazione idiota,e le semplificazioni le lascio a te,al tuo livello mediocre.lo stereotipo del militare è cio' che tu hai palesato,ovvero poca ragione e molti muscoli,molto disprezzo per chi non svolge la tua professione.tra l'altro,te lo pago io lo stipendio,lo sai ciccio?io lo so come funziona,molto piu' di quanto tu creda..ma l'immagine che tu dai è ammuffita e stantia.aggiorna il tuo stile e non ci saranno equivoci.io non sputo sull'esercito,ma su quelli come te che ne danno una immagine orrenda.oltre al fatto che voi militari in genere amate la guerra.avevo un conoscente pilota che avrebbe dato dieci anni di vita per un giorno di guerra...poi si è sposato e ha capito che la vita era altre cose.non è forse un coglione,uno così?non lamentatevi se qualcuno storce il naso.i posti martoriati della terra li ho visti,in una maniera diversa da te.esistono altri modi per vedere,oltre a fare i fighi strapagati dallo stato con i miei soldi,lo sai?anche io lavoro per questa nazione,pago le tasse con le quali pagano anche il tuo stipendio..e non credo di essere meglio degli altri.tu non lo sei,ma credi di esserlo.fai un lavoro e contribuisci alla tua maniera.sei un ingranaggio,non il motore.esattamente come me..e ti ripeto che tu non sai niente di me,presumi,vaneggi,immagini nel tuo delirio di odio.prova a vivere senza un nemico..ma tu senza un nemico non servi a nulla.grazie per il simpatico anatema, biscottino...hai definitivamente chiarito il tuo livello.te li lascio tutti i maschioni che ti prendono per la collottola.io ho rispetto per le forze armate.ma non ho rispetto per i palloni gonfiati,per le caricature del colonnello buttiglione che le disonorano.a proposito di ordini,entriamo nel politically correct...ora si chiamano direttive?ok,ubbidisci alle direttive.ridicolo buffone qualunquista ignorante pallone gonfiato

Bisquì ha detto...

La sostanza non cambia la realtà, puoi scrivere miliardi di lettere ma resterai sempre un pisciasotto senza bretelle.

Desso, vado che mi sono stancato di giocare con te, torna sotto le gonne di mamma.

andrea ha detto...

appunto,la tua sostanza,ovvero la merda,non cambia la tua realtà di stronzo.

 
SauroModified on byLo PseudoSauro
Le immagini e i marchi su questo website appartengono ai rispettivi proprietari.I commenti ai rispettivi autori.