Lo PseudoSauro

"Col negare il mondo economico come quello che determina la vita, cioè come un destino, se ne vuol contestare il rango, non l’esistenza" J. Evola

Lo strillo del sauro

Se ti interessano le ultime notizie sul NWO (che non esiste) fai click sul countdown appena sopra.

I commenti saranno disattivati a causa dell'impossibilita' di curarne la gestione.
Il sauro apologizza (ormai si dice cosi') per l'inconveniente.
Chi volesse contattarlo usi il mail link sulla destra (ovviamente) e si armi di certosina pazienza. :-)

29 giugno 2006

Razze e specie umane 3

Segue precedenti
Darwinismo ed egualitarismo
Se si considerano validi la teoria evolutiva ed i presupposti che la animano non si puo' sostenere la tesi dell'eguaglianza che, ricordo, non e' solo quella spirituale-giurisdizionale delle due grandi rivoluzioni occidentali, ma quella radicale e totalizzante di Karl Marx. La teoria darwiniana accetta il presupposto, ne potrebbe fare altrimenti, secondo cui esiste una lotta per l'adattamento e per la supremazia sul territorio che proprio nella biodiversita' vede la sua arma piu' potente. La stessa evoluzione delle specie umane e la scomparsa per obsolescenza biologica di specie come quella neanderthaliensis, conferma come la lotta con la natura sia ancora in atto, anche se gli effetti si manifestano in tempi che all'uomo non e' dato di studiare se non con grande ritardo. Dunque, se e' vero che la lotta per la vita e per la colonizzazione del territorio vede contrapposte le diverse specie, e' altrettanto vero che questa lotta avviene anche all'interno stesso di specie e sottoinsiemi, compresi quelli "evoluti" come l'uomo. L'imprescindibile spinta ideale propria della specie umana, quindi, deve fare necessariamente i conti con una realta' che sta esattamente all'opposto; una realta' che veniva negata dagli ideologi ottocenteschi, o misinterpretata a causa di marchiani errori di analisi. La staticita' e' morte mentre il movimento e' vita. Dalla catena alimentare alle guerre piu' tecnologiche, la competizione e' sempre la stessa, anche se ogni specie usa i mezzi suoi propri. In tale frangente ogni analisi di tipo morale lascia il tempo che trova, in quanto lo strumento etico e' patrimonio della sola specie umana ed anche all'interno di essa non vige una morale universale, ma tante morali quante sono le culture che si sviluppano in ambienti etnici che a loro volta proliferano in territori ben circoscritti ai quali gl'individui si adattano lentamente, ma progressivamente. Ben lungi dall'essere la marxiana, ma anche liberale, "sovrastruttura" la cultura assume una rilevanza fin maggiore delle caratteristiche etniche, anche se ben difficilmente una civilta' puo' proliferare in un contesto multietnico, in quanto ogni civilta' matura tende all'egemonia ed all'omologazione dell'altro da se. Invece e' assolutamente certo che il teorizzare una mescolanza universale di etnie equivale in tutto e per tutto all'opposto, e cioe' al teorizzare la "razza pura", con la differenza che nel primo caso, la selezione millenaria, operata attraverso il clima e le influenze sociali, andrebbe perduta in tempi ragionevolmente brevi, mentre nel secondo, l'ambito piu' o meno ristretto di un'appartenenza etnica avrebbe senso solo in un contesto territoriale molto circoscritto e male si adatterebbe ad una concezione universalista.

Segue

13 commenti:

Lontana ha detto...

Mah!
Certo che anche noi italiani siamo un miscuglio di razze e di culture.E non ci siamo neppure ben amalgamati.
Qui in Canada si usa dire che "le comunità etniche" portano ricchezza e cultura e per tali si intendono tutti gli immigrati.Ma alla radio( privata) puoi ascoltare anche qualcuno che parla di "tarati" o arriérés..a proposito di certuni che hanno delle religioni balorde.Fa parte della libertà di espressione, ma il personaggio in questione ( uno psichiatra geniale) é continuamente sottoposto a querele, richiamato all'ordine,eccetera..
Non so se centra molto, ma mi é subito venuto in mente.
Ciao!:-)

pseudosauro ha detto...

Ciao Lontana. La mia competenza non e' certo quella del genetico molecolare o dell'antropologo, quindi... pero' ho letto molto di questa roba. Il giudizio morale non e' compreso nel bundle, almeno lo e' solo per il lato culturale, il resto e' un meccanismo naturale sul quale, credo, non si possa dire che e' "buono" o "cattivo": e' cosi' e basta. Il problema viene sempre dal solito concetto di eguaglianza: marxista, ma anche liberale che in natura non e' un principio valido, ma la sua antitesi. Del resto la competizione del liberismo e' presa dalla natura, ma in natura non c'e' mica solo quella: il piu' forte vince e la battaglia si puo' fingere di non vederla, ma esiste comunque. La cosa curiosa e' che si vogliono tutelare le biodiversita' per i vegetali e gli animali come se l'uomo vivesse su Marte... l'uomo fa parte della natura come il resto del "creato". Ogni adattamento umano a territorio e clima e' una ricchezza, non un difetto da livellare. Ma poi c'e' il problema culturale... ed ogni cultura si sviluppa sempre in un contesto etnico ben preciso, anche se poi tende ad espandersi. Vai a leggere da Daniel Pipes l'articolo sulle indagini dell FBI mirate su etnie particolari e vedrai che il bandolo della matassa e' sempre lo stesso. Non e' che gli USA diventano nazisti, e' che devono fronteggiare un problema e risolverlo. E non e' un problema solo loro.

Lontana ha detto...

L'uguaglianza é un mito e, siccome non funziona, si sono messi gli accenti sul rispetto delle diversità.Solo che le diversità non sono tutte reciprocamente rispettose.
Effettivamente negli USA sono molto più sciolti nelle ricerche, anche su Q.I. delle varie etnie, cosa di cui é tabù parlare...

Nessie ha detto...

Detta in sintesi (a me piace arrivare alla sostanza) il paradosso dell'uguaglianza è che produce "disuguaglianza" suo malgrado, egemonia e "culto della personalità" sul povero gregge ignobile e annichilito. Quello della "solidarietà coatta" è che produce egoismi. Quello del pietismo forzoso è che produce cinismo e spietatezza. In altre parole, il socialismo, comunismo e cattocomunismo, sono dottrine contrarie all'indole umana perché "freudianamente" parlando applicano la teoria della repressione degli istinti (ma anche dei pensieri e delle parole). E ogni repressione produce fatalmente reazioni incontrollate: esplosione, implosione, comportamenti devianti, perversità ecc.
E' quel che si meritano, perbacco!
Grazie Sauro del tuo piccolo intervento sul mio blog. Sei un magico folletto di mezz'estate. Ti chiamerò Puck. :-)

Lo PseudoSauro ha detto...

Nessie: anche a me piace arrivare alla sostanza, ma mettere per esteso aiuta, o tu fai tutto a mente on the fly? Su questa roba avro' scritto almeno 400 cartelle, che non meritano certo di essere lette tutte, ma guarda che non sono mica cose scontate. Ormai vale il principio per cui il solo dire che un uomo e' diverso dall'altro, un'etnia dall'altra, una cultura dall'altra e' come teorizzare stermini di massa. Si gioca sui termini per fare equivalere uguaglianza giuridica a uguaglianza biologica, etnica, culturale. Tutto uguale... E non e' mica solo il Socialismo...

Nessie ha detto...

Ammappate! 400 cartelle! E che cos'è? Un trattato scientifico!? Certo che non è solo il socialismo. Sarebbe interessante ad esempio sapere perché dove c'è stata troppa chiesa cattolica (ovvero Italia, Spagna, Irlanda) hanno attecchito le ideologie più terroriste (BR, Eta, Ira).Anche il cattolicesimo in fatto di egualitarismo "coatto" se ne intende eccome.
Però di Puck non dici niente :-)
Vai un po' da Lontana: c'è una sorpresa... Ciao

antiEUropeo ha detto...

Sarà poosibile leggere "l'opera integrale"

antiEUropeo ha detto...

Sarà poosibile leggere "l'opera integrale"?
...dimenticato punto interrogativo.

Lo PseudoSauro ha detto...

Sono solo un umile pseudosauro nella boscaglia di Gondwana... scrivo solo per chiarirmi le idee e per vedere se ho digerito le mie letture, visto che non amo fare molte citazioni. Chi volesse erudirsi si rivolga alla prof. Ida Magli che ne ha davvero competenza essendo anche antropologa. Su
www.italianiliberi.it c'e' gia' abbastanza materiale, poi ci sono i suoi libri e quelli degli studiosi di riferimento. Comunque mettetevi il cuore in pace: a toccare quest'argomento ci si prende di nazista indipendentemente dalle conclusioni cui si giunge.

Nessie: pure Puck... adesso arrivo.

AntiEUropeo: ti vedo un po' inattivo, non hai prodotto niente ultimamente?

Anonimo ha detto...

Excellent, love it!
Atlantic beach timeshare napa hair removal mitsubishi parts dealer homemade sugar hair removers Fire alarm installation london lamictal food and drug interaction acyclovir All nude ass Myfico raise fico creditoutlet.biz computer programming Guam hair removal

Anonimo ha detto...

Enjoyed a lot! austin texas celebrex attorney film z pamela anderson Manly sauna action celebrex class bingo hour buy celebrex online vioxx vs printing digital photos from dvd Joint pain relief terms hair replacement bohr model t-shirts Lottery mega millions 6705 Pamela anderson lookalikes delaware in incorporate llc ice cream maker machines Saturday powerball numbers can celebrex cause weight gain Free ultram prescription digital printing on tshirts celebrex drug interaction contraindication

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

If you suffer from hair loss, hair implants may be one way to help you.
[url=http://www.hair-restoration-surgery.com/]transplants hair[/url]

 
SauroModified on byLo PseudoSauro
Le immagini e i marchi su questo website appartengono ai rispettivi proprietari.I commenti ai rispettivi autori.