Lo PseudoSauro

"Col negare il mondo economico come quello che determina la vita, cioè come un destino, se ne vuol contestare il rango, non l’esistenza" J. Evola

Lo strillo del sauro

Se ti interessano le ultime notizie sul NWO (che non esiste) fai click sul countdown appena sopra.

I commenti saranno disattivati a causa dell'impossibilita' di curarne la gestione.
Il sauro apologizza (ormai si dice cosi') per l'inconveniente.
Chi volesse contattarlo usi il mail link sulla destra (ovviamente) e si armi di certosina pazienza. :-)

12 marzo 2006

Prometeo e gli opposti estremismi

Chi scrive ha vista da vicino la guerriglia urbana degli anni ''70, dunque si e' fatto un'ideina a proposito di cio' che ogni tanto accade nelle citta' italiane anche ai nostri giorni. Naturalmente gli scontri erano all'epoca duri e sanguinosi, mentre ora si tratta di devastazioni unilaterali tollerate per i soliti "motivi di opportunita'". Vale a poco rispolverare la vecchia teoria degli "opposti estremismi", in quanto la violenza viene sempre e soltanto da una parte sola: ora come negli anni '70. Allora la proporzione tra PO, LC e la galassia marxista-leninista - spesso confluita nelle BR - e le altre organizzazioni studentesce ed extraparlamentari di destra era pressapoco di 100 a 1. Non ci fossero state le "stragi fasciste" e i NAR, questa dottrina sarebbe stata ancora piu' fondata sull'acqua. E' legittimo il pensare, ove venisse dimostrato che dette stragi avessero altra matrice, si sia trattato di mero giustificazionismo, quando non di connivenza politica, come intuirebbe chiunque conoscesse seppur vagamente il pragmatismo che sta alla base di questa parte della dottrina socialista. Ben altra prassi adottavano invece i fascisti autentici degli anni '20 le cui squadracce agivano quasi sempre a viso aperto avendo essi un'esperienza di combattimento maturata nel corso della Ia GM, nonche' un assai diverso concetto dell' "Onore"; qualita' che la controparte ha sempre considerato "controrivoluzionaria" cosi' come il concetto di "Patria", del resto. Infatti, tra i manifestanti della Fiamma Tricolore che, sfidando apertamente l'apologia di reato, hanno sfilato ordinatamente seppure scandendo slogan inequivocabilmente fascisti, e la controparte, autonominatasi Resistenza Antifascista, v'e' una differenza che non sfuggirebbe nemmeno al proverbiale cieco, ma fondamentalmente non si vede quella gran "rottura" con il passato - ammesso che s'intenda il termine in senso lato. Infatti anche nella S.Babila degli anni '70 alle manifestazioni dei "fascisti" si contrapponevano i soliti "salvatori della democrazia" che, con pochissime eccezioni, attaccavano briga, spesso, insieme agli stessi reparti della Celere che avevano ordini assai diversi quando vigeva l' "arco costituzionale"; per non parlare di quanto fosse piu' comodo distribuire legnate ai "cattivi" - che erano sempre quattro gatti - piuttosto che ai "buoni" che erano tanti ed avevano santi patroni piu' "popolari" di quanto non fosse Giorgio Almirante. Quale sarebbe dunque la grande differenza tra i fatti di Milano del 2006 e quelli degli anni '70? Indubbiamente si tratterebbe del fatto straordinario che i cittadini comuni si sono finalmente rotti le palle. Al cittadino, "fascista" o meno che sia, interessa poco che chi gli da fuoco all'attivita' commerciale, o all'automobile, sia il "buono" e che questo lo faccia per "il suo bene". Devo dire di non aver mai visto i cittadini inferociti correre dietro a questi pseudo-partigiani come, mi e' stato detto, e' avvenuto a Milano sabato 27 febbraio 2006 - confesso che se cio' fosse accaduto mi sarei fatto delle grasse risate. Soprattutto pare che nessuno si sia messo a bastonare i fascisti che manifestavano poco piu' in la. E qui la memoria potrebbe correre ad un dato storico assai manipolato da 50 anni a questa parte; e cioe' che il Fascismo aveva un larghissimo consenso popolare in Italia. Per estensione, i cittadini infuriati altri non sarebbero che fascisti inconsapevoli, almeno cosi' tentano d'insegnarci Eco, Vattimo e fino Cardini o Canfora, ma i privilegiati cui Prometeo ha concesso la Fiamma del dubbio potrebbero fin giungere a pensare che dal dopoguerra ad oggi ci siano state raccontate un po' troppe balle.

22 commenti:

Ulfsteinn ha detto...

Eh già, la guerriglia urbana degli anni '70. Peccato che circa il 60% degli atti terroristici di quegli anni fosse riconducibile a formazioni di estrema destra.

Lo PseudoSauro ha detto...

Ulf - o devo chiamarti con l'altro nome? -: tu dove stavi all'epoca? Non fosse che per una questione di numero sarebbe impossibile. Chi ha deciso questa proporzione? Gli stessi che ora fanno arrestare gli oppositori? I numeri che ho io sono piuttosto diversi, pur tenendo presente che alcune sentenze sono di matrice inequivocabilmente politica. La verita'e' oltremodo chiara adesso che la gente si sta svegliando. Se questo fosse accaduto allora ci saremmo risparmiati gli anni di piombo ed un sacco di omicidi. Anche la contrapposizione tra buoni e cattivi sarebbe ormai obsoleta. Era uno scontro comodo allora, lo sara' un po' meno adesso se la popolazione civile si fara' sentire. Questa dovrebbe essere una bella novita' per chi si riconosce nello Stato di Diritto: non trovi?

Monsoreau ha detto...

La teoria degli opposti estremismi è stato il cavallo di Troia con il quale i terroristi comunisti hanno potuto organizzarsi indisturbati finchè non hanno commesso l'errore di colpire uno del palazzo, inducendo tutti a fare quadrato.
Dall'altra parte c'erano solo pochi e sbandati ragazzi che erano passati alla lotta armata solo perchè non si sentivano difesi dallo stato e senza alcun reale disegno politico.

Lo PseudoSauro ha detto...

E' pacifico Mons. Di "fascisti" ce n'erano pochissimi anche nelle stesse organizzazioni giovanili missine. I piu' erano persone che avevano bisogno di protezione a causa degli sprangatori katanghesi che non chiedevano certo la carta d'identita'. Va da se che lo scontro si radicalizzava e i reciproci atteggiamenti diventavano identitari, compresi i saluti romani, ma rimane il fatto che la sproporzione era enorme. Considera che tutti i caporioni rossi all'epoca, ora siedono alla guida della macchina, mentre i pochi oppositori sono quasi tutti scomparsi. Ci vuole poco a fare la somma.

Perla ha detto...

Le testimonianze come la tua, caro Sauro, sono rimaste per decenni relegate nella tradizione della trasmissione orale dei racconti.
I testi sacri ed ufficiali riportano ben altro. :-D
D'altronde si sa che la storia la scrivono i vincitori e i vincitori sono ai vertici di molti potentati del nostro Paese.

Quelli che io non vedo da nessuna parte sono i fascisti che tu nomini. Sbaglierò ma se la Mussolini o gli altri di quei movimenti a lei vicini si possono definire fascisti allora non so bene cosa si intenda per fascismo.

ciao :-))

Perla

Lo PseudoSauro ha detto...

Perla: storicamente il Fascismo "dovrebbe" essere una forma piu' evoluta del Socialismo. Almeno cosi' la intese Mussolini dopo il fallimento del marxismo (gia' negli anni 20). Quindi figurati che destra e sinistra se sono tutti socialisti uguale e senza saperlo, pure... quanto a quelli che continuano a dichiararsi marxisti e' ovvio che abbiano anche rancori ideologici nei confronti del fascismo, com'e' ovvio che se non l'hanno capito dopo 80 anni...

hellstrike ha detto...

Bravo PseudoSauro ! hai centrato una cosa che ho cercato di far capire a Zero per tutto il tempo :)

Eh lo so lo so .. a esprimermi faccio schifo .. ma porta pazienza cercheró di migliorarmi ;)

Bisquì ha detto...

Ciao,
manco a farlo apposta ho postato (gioco di parole) un saggio su marx il giorno prima dell'ennesima dimostrazione democratica della sinistra.

I fatti non ti ricordano l'inizio degli anni '60 / '70?

Paolo di Lautréamont ha detto...

Ulf vive sulla luna, al solito. Ma non è colpa sua, dovrebbe avere meno preconcetti: io ai tempi -da ragazzino- bazzicavo Lotta Continua, quindi le cose le ho viste per bene e da vicino. A essere sincero negli anni '70 c'era più violenza omicida e contro i "fascisti" (rogo di Primavalle etc). Schifezza immonde, ovviamente. Tuttavia, quanto al fatto che gli attentati fossero "fascisti" al 70%non ci crede più nessuno: gli attentati "fascisti" hanno avuto diverse origini, incluse quelle sovietiche e palestinesi (si pensi alla strage di Bologna, all'attentato al papa, a via Fani e a Moro, etc...). Penso anche alle assoluzioni di Freda, Ventura, Giannettini... e siccome non siamo fascisti quanto la sinistra dico anche che penso alla assoluzione di Valpreda.
In realtà nelle manifestazioni di piazza, però, allora c'era molta meno violenza di quella che ho visto a Genova, Parigi, Israele, Milano adesso. I "compagni" almeno non punivano i "poveri". Semmai li mandavano al macello (ma questo succede anche ora: vedi a Genova, dove il morto dovrebbe essere in pieno sulla loro coscienza!). Tuttavia anche allora ricordo indelebilmente una manifestazione a ROma nella quale mi sconvolse vedere uno che saltava sul lungotevere dal tetto di una macchina all'altra e, così facendo, lo ammaccava bestialmente e faceva scoppiare i vetri. Si fece un qualche chilometro così, distruggendo un centinaio di auto, mentre gli altri inneggiando a Gandhi, incluso me, lo lasciavamo fare pensando che fosse "cool" distruggere.
Ma a Milano è stato diverso: hanno bruciato macchine sfigatissime, una edicola. Era violenza pura. Da questo punto di vista è un fenomeno preoccupante. Non temo un ritorno del terrorismo rosso, ma quello di emuli di hamas nostrani. Il terrorismo non mi fa paura, ma Prodi sì. Bin Laden non è un agnellino, ma questi pacifinti che usano i tirapugni nel 2006 danno da pensare... Leggete le loro parole su Right Nation...

Lo PseudoSauro ha detto...

hellstrike: non sei tu ad avere problemi di comunicazione; e' qualcun altro che ha problemi di comprensione. Meglio dedicarsi ai Papua della Nuova Guinea: dai retta. :-)

Lo PseudoSauro ha detto...

Bisqui': se sei un paragnosta, magari Prodi... A me sembra meglio di quegli anni disgraziati. Se la gente s'e' svegliata e' perche' e' passato il Silvio, se no si sarebbe lasciata bruciare macchina e negozio senza fiatare. Ci guadagnamo tutti: anche chi non se lo merita.

Lo PseudoSauro ha detto...

Paolo: ti dico la verita': io rischio di diventare nazista se andiamo avanti cosi'. Ormai mi sono convinto che in Europa il liberalesimo ce lo possiamo sognare; meglio scegliere il male minore o, nel caso, emigrare come sto tentando di fare io. Se hai frequentato LC allora sei in ottima compagnia; ce ne vuole per uscire dalla gabbia: eh?

Non mi dire che stai a Genova anche tu... saresti il terzo oggi.

Nessie ha detto...

Prima Sassuolo, ora Milano. I cittadini si stanno svegliando e stanno proliferando i manuali di autodifesa personale. Inutile fare gli ipocriti: distruggere un negozio che ti dà da vivere, incendiare l'auto che ti porta al lavoro, è un attentato alla sopravvivenza individuale. Ipocrita anche Pisanu che parla di linciaggi ingiustificati. Che aumenti il numero di poliziotti e che reprima a dovere i violenti. Ora spero che per questa teppaglia ci sia la galera (senza soccorso rosso) e che i magistrati si decidano a gettare la chiave. A meno che, gli stessi, non siano più impegnati con la "campagna elettorale" (caso Storace e Berlusca) che a proteggere la cittadinanza. Ciao Nessie

Lo PseudoSauro ha detto...

Bentornata a casa Nessie :-)

Non hai un'idea di come siano preoccupati i nostri "resistenti" e quelli che vengono qui dalla Germania a sfasciare tutto. La gente si sta organizzando. Basterebbe tirare qualche gavettone maleodorante dalle finestre, ma ce ne sono alcuni che se li prendono li impiccano sul posto. Anche la Polizia non aspetta altro; almeno nessuno si sognera' di mettere sotto processo mezzo Paese: o si'? Nel qual caso anche quella parte di Magistratura che si trastulla ancora con i metodi di Marx rischiera' di essere rincorsa come i suoi protetti.

Lo PseudoSauro ha detto...

P.S.
e cosi' Berlusconi "rischia" di stravincere anche grazie a quella merda dell'Annunziata.

Nessie ha detto...

Grazie per il bentornato ma quando ho postato il commento non ero ancora partita. Ora invece sono a casa. Mi fa ridere come hai sbrigativemente liquidato l'Annunziata :-) Credo che le dedicherò il prossimo post, però mi viene un dubbio che vorrei sottoporre al tuo insindacabile giudizio: è più bella che intelligente o più intelligente che bella? Mi arrovello, mi lambicco e mi s-cervello per togliermi quest'amletico dubbio. ;-)

Lontana ha detto...

:-)))))))))))))))))))
Nessie, che dilemma!!!
Io le ho rifatto i connotati..:-D
Peccato che ora passi per la coraggiosa giornalista minacciata dal padrone di tutte le reti!! ( radio-canada francese..)
Ciao!

Lo PseudoSauro ha detto...

La bellezza da quelle parti dura poco, signore mie. E le neo-acquisite non fanno eccezione. Quanto all'intelligenza, e' un tool al servizio della lotta di classe. Se ne deve fare uso morigerato, se no fioccano i processi e le autocritiche sono indispensabili, come in ogni chiesa che si rispetti. Ma belle o brutte che siano "casa loro" e quella che si sono acquistate con il sudore delle proprie chiappe, non lo Stato che e' di tutti. La signore in questione e' stata presidente RAI mentre vigeva il "regime" di destra... ma vi rendete conto di che idea abbia gente cosi' del "servizio pubblico"? Casa mia. Un po' come i centri sociali, insomma.

Jinzo ha detto...

Dopo l'autorete centri sociali alla sinistra non resta che giocare l'asso nella manica. Non sono bastate magistratura e sindacati... Ora serve il colpo gobbo. Indiscrezioni rivelano che Prodi stasera accuserà Berlusconi di essere niente popò di meno che la reincarnazione di nonno Benito, come gli spiriti hanno lui confermato durante un incontro mistico.

Lo PseudoSauro ha detto...

Jinzo: io credo che ci andra giu' piu' pesante... e poi Napoleone fa gia' parte del "comune sentire". Sono solo curioso di vedere se la poltrona sara' tipo quella di Hannibal The Cannibal...

Eleonora ha detto...

Poltrona in pelle umana? O magari come quella di fantozzi, a fagiolo. Mi piacerebbe vederlo con il didietro per terra. A Prodi eh? Ah, addirittura qualcuno ha anche ventilato l'idea che si sono infiltrati i ragazzi della destra a fare tutto il casino di milano. Pseudo, ti leggo sempre, non commento perchè già i post che scrivi si commentano da soli ed io non sono proprio ferrata in materia, ma sto imparando ^_*

Lo PseudoSauro ha detto...

Eleonora: credo che la piccola elaborazione che ho messo sopra dia un'idea del messaggio e dei mezzi che devono essere usati. Stai tranquilla che hai capito benissimo. :-)

 
SauroModified on byLo PseudoSauro
Le immagini e i marchi su questo website appartengono ai rispettivi proprietari.I commenti ai rispettivi autori.