Lo PseudoSauro

"Col negare il mondo economico come quello che determina la vita, cioè come un destino, se ne vuol contestare il rango, non l’esistenza" J. Evola

Lo strillo del sauro

Se ti interessano le ultime notizie sul NWO (che non esiste) fai click sul countdown appena sopra.

I commenti saranno disattivati a causa dell'impossibilita' di curarne la gestione.
Il sauro apologizza (ormai si dice cosi') per l'inconveniente.
Chi volesse contattarlo usi il mail link sulla destra (ovviamente) e si armi di certosina pazienza. :-)

16 marzo 2006

Armi & armi

E' sempre la solita manfrina. Quelli che in Italia si dicono contrari alla liberalizzazione della detenzione di armi da fuoco per i cittadini onesti, mentre difendono i centri sociali, che sono spesso autentiche caserme, ora difendono anche il povero Iran che vorrebbe dotarsi di armi nucleari. La giustificazione, assai idiota in verita', sarebbe che il paese e' a stretto contatto di nazioni gia' fornite della "bomba"; come Pakistan, India, Cina. Del fatto che almeno uno di questi tre sia gia' di per se stesso un pericolo per la comunita' internazionale, in ragione di una societa' fortemente destabilizzata, non sembrerebbe preccuparsi nessuno dei nostri garantisti one way. E poi il paese in oggetto necessita di energia, non di arminucleari... A parte il fatto che i discorsi del pazzoide di Tehran sembrano entrare da un orecchio per uscire dall'altro nelle zucche vuote dei soliti "benpensanti", c'e' il piccolo dettaglio che l'Iran e' la nazione piu' ricca di petrolio e gas naturale al mondo: le mancherebbero dunque le fonti energetiche? Ma no... ribattono i free climbers avvezzi alle superfici riflettenti e scivolose, il problema sta nel fatto che in Iran c'e' solo produzione e non trasformazione... bella pensata davvero. Quindi sarebbe piu' a buon mercato l'energia nucleare piuttosto che la costruzione d'impianti di lavorazione e trasformazione del greggio come quelli che funzionano in quasi tutti i paesi arabi produttori di petrolio? Senza dire del fatto che impianti simili potrebbero lanciare la nazione persiana su di un nuovo e piu' redditizio mercato. Decisamente s'imporrebbe una visita psichiatrica collettiva a questi fanatici del pensiero debole. Nessuno riesce ad immaginare che, in ragione dell'esiguita' del proprio territorio, Israele non puo' permettersi di vedere crescere una minaccia simile? Per non parlare del "circondario" e dei litigiosi vicini che il buon Ahmadinejad potrebbe sacrificare all'occorrenza, mostrando chiaramente quanto importi a lui, come ai "paesi fratelli", della causa palestinese. Ma la cosa piu'preoccupante sta nel fatto che ad opinioni cosi' stupide e pericolose si conforma fino l'azione diplomatica di ben piu' di un paese europeo; confermando il sospetto che serpeggia sotto pelle di sempre piu' persone: e cioe' che la leadership europea sia costituita in prevalenza da minus habentes, quando non lobotomizzati tout-court o sottoposti a castrazione chimica, quando no fisica. God Bless The USA...

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Se si eliminassero tutte le armi nucleari si farebbe prima...

Zag

Lo PseudoSauro ha detto...

A chi lo dici, ma l'URSS sarebbe ancora in piedi... desiderio interessato?

Anonimo ha detto...

No...:-)...e che è triste avere un ordine mondiale fondato sulle atomiche...tra l'altro se è vero che le armi convenzionali possono causare in modo più dispendioso gli stessi danni è anche vero che non tutti possono avere tante armi convenzionali.
Però:
1) gli USA di recente hanno dichiarato che tutto faranno tranno che dismettere armi nucleari;
2) Bush oggi parlando dell'Iran l'ha posto come problema di sicurazza nazionale, non internazionale;
3) il problema è che in linea di principio non si può impedire a un Paese di decidere sul prorpio approvigionamento energetico ma con l'Iran il discorso è effettivamente complesso e pericoloso.


zag

Lo PseudoSauro ha detto...

Zag: quanto al nucleare con me sfondi una porta aperta. Ti diro' di piu': addirittura farei sparire tutto quanto dalla polvere da sparo in su, con questo non mi sognerei minimamente di credere di aver posto un limite all'aggressivita' umana, che ha ragioni antropologiche prima che sociali o economiche; ma so che un marxista la pensa diversamente.

Detto questo, l'imperialismo e' nella natura delle cose. Oggi lo fanno gli USA, domani lo fara' la Cina... c'e' sempre una civilta' che si impone sulle altre. Ma le civilta' non sono tutte uguali; dipende dal proprio fondamento giuridico. Resta il fatto che gli USA si avvalgono di uno strumento di pressione economico e molto di rado utilizzano quello militare.

In una classifica si e' cercato di evidenziare quale paese fosse piu' "guerrafondaio" negli ultimi 50 anni; ebbene al primo posto e' risultata l'Inghilterra, poi la Francia e solo dopo gli USA. Considerato che questi ultimi sono, volenti o nolenti, il gendarme mondiale mi sembrerebbe il caso di rivolgere l'attenzione altrove. E ti risparmio le prediche su cio' che gli USA hanno determinato in Europa perche' basterebbe un sussidiario delle elementari per informarsi

Anonimo ha detto...

Non stavo facendo una considerazione anti USA ma ponendo i termini della questione...per me per esempio i francesi sono peggiori.

ZAG

Lo PseudoSauro ha detto...

Era solo per puntualizzare. Comunque fino a che un paese instabile e' dotato dell'armamentario in oggetto io mi sento piu' tranquillo se ci sono gli USA. Allo stesso modo, fino a quando i delinquenti potranno reperire armi da fuoco con facilita' e le forse dell'ordine saranno impossibilitate ad agire come spesso avviene, mi deve essere data la possibilita' di difendermi da solo. L'arma in se non e' pericolosa: e' la volonta' che fa la differenza.

A proposito come riuscite a conciliare Proudhon con Marx? E' sempre stata una mia curiosita'. Il Barbone non era propriamente un campione di nonviolenza, o ho letto male? :-)

Nessie ha detto...

Gog bless America, the right Nation under God. Semplicemente perché mentre noi qui in Euopa blateriamo, quelli da un giorno all'altro attaccheranno il capraro mammarolo Ahmadinejad (lo chiamo così perchè va dormire ogni sera da sua madre). E oramai checché se ne dica, l'Onu è diventata una dispensatrice di nulla-osta legislativi per attaccanti. Il nulla-osta c'è già. L'attacco mirato (probabilmente via siluri marini) è solo questione di ore. Alleleluja!

Monsoreau ha detto...

Non sono d'accordo sull'abolizione delel armi, perchè c'è sempre qualcuno che farebbe il furbo.
E soprattutto sono dell'idea che è un bene che le armi nucleari siano detenute dagli Stati Uniti, Gran Bretagna e financo dalla Francia, ma che bisogna impedire a stati come l'Iran di possederne.
Perchè ?
Avete presente la differenza di sistemi politici ...? :-D

Lo PseudoSauro ha detto...

Mons: si parla di utopie. In un mondo di puri spiriti un ferro impedisce l'elevazione. Personalmente preferirei la spada alle armi da fuoco, ma non mi e' dato discegliere: quindi...

Nessie: ma hai informazioni concrete o e' solo una speranza?

Lontana ha detto...

Qui in Canada i liberali, per far piacere ai movimenti femminili, hanno fatto un bel programmino di controllo sulle armi da fuoco. Hanno speso miliardi, molti più del previsto ed é stato un flop monumentale. I delinquenti sanno sempre come e dove procurarsi un'arma, stessa cosa per le nazioni..

Nessie ha detto...

Sì, ho informazioni concrete. Sull'Onu e le delibere l'ha scritto Magdi e ha pure scritto che quando si sguinzagliano quelle, vuole dire che è imminente il blitz. Il resto, l'ho desunto dal discorso odierno di Condi Rice. Non è una speranza, ma una possibilità molto prossima.

Lo PseudoSauro ha detto...

Nessie: non fanno piacere a nessuno queste cose, ma cio' che si semina si raccoglie. Se invece di dare solidarieta' al matto la comunita' internazionale l'avesse isolato da subito... ma che dico: quelli hanno la fissa delle guerre sante, non c'e' niente da fare.

Lontana: quello delle armi e' un tabu da che esistono quelle da fuoco; ogni pirla puo' premere un grilletto e fare disastri. Ma una volta tutti imparavano ad usare un'arma; forse perche' non c'era la pace universale e si voleva rendere piu' dura la vita ai prepotenti. Ora che ci siamo "evoluti" i delinquenti continuano a fare il proprio lavoro e gli onesti che si difendono vanno in galera.

Perla ha detto...

Ciao Sauro, è la seconda volta che mi capita di lasciare un commento e di non trovarlo più.

Sbaglio di certo qualcosa nel postare ma non so coda.

Perla

Perla ha detto...

Adesso li ha presi. Solo che non mi ricordo più cosa avevo scritto oggi, anzi ieri pomeriggio, ormai.

Buonanotte :-)

Perla

 
SauroModified on byLo PseudoSauro
Le immagini e i marchi su questo website appartengono ai rispettivi proprietari.I commenti ai rispettivi autori.