Lo PseudoSauro

"Col negare il mondo economico come quello che determina la vita, cioè come un destino, se ne vuol contestare il rango, non l’esistenza" J. Evola

Lo strillo del sauro

Se ti interessano le ultime notizie sul NWO (che non esiste) fai click sul countdown appena sopra.

I commenti saranno disattivati a causa dell'impossibilita' di curarne la gestione.
Il sauro apologizza (ormai si dice cosi') per l'inconveniente.
Chi volesse contattarlo usi il mail link sulla destra (ovviamente) e si armi di certosina pazienza. :-)

19 novembre 2005

Lettera Aperta a Vittorio Agnoletto

Ricevo dal Club Brunelleschi la seguente missiva che pubblico senza alcuna modifica.

CLUB BRUNELLESCHI
club.brunelleschi@email.it
visita: http://club-brunelleschi.splinder.com
fax 055289098
cell 3478288390 / 3392660648

Vi inviamo la lettera aperta di Paolo Amato e Angelo Pollina a Vittorio Agnoletto.
Sul blog http://club-brunelleschi.splinder.com troverete i particolari della vicenda.
Cordialità,
Il Comitato

COMITATO PER ORIANA FALLACI E IL DIRITTO DI LIBERA ESPRESSIONE

- Lettera aperta a Vittorio Agnoletto-

Firenze, 16/11/2005


Onorevole (si fa per dire) Vittorio Agnoletto,

abbiamo appreso dalla stampa che la Procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio per Oriana Fallaci, a seguito della querela da lei presentata nei confronti della nostra concittadina.
Ebbene: allora denunci anche noi. Perché condividiamo ogni parola scritta da Oriana Fallaci.
E stia tranquillo che, con noi, dovrà denunciare anche tante altre persone che condividono e sottoscrivono le opinioni e i giudizi della grande scrittrice fiorentina.
Vede, onorevole (si fa sempre per dire) Agnoletto, noi ricordiamo ancora le accuse infamanti da lei rivolte ad Oriana Fallaci nella trasmissione "Porta a porta" del 10 maggio 2004.
Così come ricordiamo pure la manifestazione svoltasi in Piazza Santa Croce nel novembre del 2002, durante il raduno no global a Firenze. Una manifestazione nella quale Oriana Fallaci venne non solo insultata ma persino irrisa a causa del suo male incurabile.
Ed è una ben strana democrazia quella in cui alcuni si possono permettere di offendere impunemente, mentre altri vengono chiamati a rispondere delle proprie espressioni davanti ad un Tribunale.
Certo lei ha un precedente illustre: quello del noto provocatore e integralista islamico Adel Smith, il quale - come sicuramente saprà - è addirittura riuscito ad ottenere dalla magistratura italiana il rinvio a giudizio per Oriana Fallaci. Ma è un precedente che non le fa onore.
Noi, che abbiamo un' altra e più alta idea del confronto politico, ribadiamo quindi la nostra più totale solidarietà ad Oriana Fallaci e riconfermiamo di condividere ogni sua parola.
Restiamo perciò in attesa della sua denuncia e la salutiamo con disistima.

Paolo Amato Angelo Pollina
Capogruppo Forza Italia in Palazzo Vecchio Consigliere regionale di Forza Italia

13 commenti:

Metafisico ha detto...

Sottoscrivo parola per parola.
Oriana Fallaci è una vera italiana e una scrittrice genuina, ostracizzata come a suo tempo Papini.

Lo PseudoSauro ha detto...

Grazie. Come se non bastasse e' anche gravemente malata. Non sono oppositori (di chi e di cosa poi), ma sciacalli.

Monsoreau ha detto...

Scrivere a e citare simili individui (mi riferisco al destinatario della missiva) serve solo a inorgoglirli.
Loro meritano solo l'oblio.

Lo PseudoSauro ha detto...

Mons: sarei d'accordo se cio' non avesse conseguenze, ma come per il caso della pseudo-IADL si parla di denunce e di procedimenti penali. Perche' quelli che gridavano 10-100-1000 Nassirya non sono stati egualmente denunciati? Lo Stato di Diritto non prevede limitazioni alla libera opinione; se si possono ravvisare "istigazione a delinquere" o "istigazione all'odio razziale" si deve procedere in entrambi i casi, se no significa che il principio di Uguaglianza non vale piu'; e quando questo non vale piu' e' finito lo Stato di Diritto. Questa gente va esposta al pubblico ludibrio. Transeat sul fatto che la Fallaci ha perfettamente ragione e che ogni giorno che trascorre se na abbia una conferma. Se oltre a non potersi difendere istituzionalmente si deve anche stare zitti, capirai bene che il piano dello scontro si sposta sul piano fisico. Capisco anche le "ragioni di opportunita'" internazionali per cui non si voglia premiare chi scrive la verita', ma di qui a denunciare le pochissime voci del dissenso v'e' una bella differenza. E poi non consideriamo nemmeno che l'incriminata e' una donna gravemente malata. Forti con i deboli e deboli con i potenti: disgustoso.

Nessie ha detto...

Sì, semplicemente disgustoso. Ho ricevuto anch'io quel messaggio dal Club Brunelleschi. Nell'ordine dei very desgusting people ci metto:
1) Adel Smith
2) Agnoletto
3)Il Codacons (al servizio dei consumatori rossi) che ha denunciato libro di Oriana.
4) Quei settori della sinistra che in queste ore stanno boicottando l'assegnazione dell'Ambrogino d'oro alla Fallaci
5) La CGIL che come al solito soffia sul mantice e sobilla i musicisti della Scala affinché rifiutino di ritirare il premio tanto per isolare la Fallaci e boicottare la premiazione. Vergogna!

Perla ha detto...

Scusa Sauro, ma non è che Amato e Pollina siano davvero convinti che Agnoletto sappia leggere?

Parlando seriamente, la Fallaci sconta la sua provenienza da quell'area di sinistra.
E' la storia di sempre, quella che non cambia neppure se cadessero 1000 muri di Berlino: i comunisti riescono ad odiare molto di più i loro stessi compagni di quanto non arrivino ad odiare gli avversari.

Ciao! :-)

Perla

Nessie ha detto...

Perla, la Fallaci non è stata propriamente comunista. Proviene dalle file del Partito d'Azione (fu staffetta partigiana) e in seguito fu vicino ai socialisti (la sua storia con Alekos Panagulis). Comunque il tuo discorso fila sempre bene lo stesso per gli ex militanti comunisti. Vedi anche il livore manifestato contro Giuliano Ferrara da Tabucchi e l'Unità. Ciao :-)

Perla ha detto...

Infatti, Nessie, io ho parlato di provenienza dall'area di sx. Dopodichè mirimane sempre difficile tagliare di netto, ideologicamente parlando naturalmente, tra comunisti e socialisti.
Sei sempre straordinaria nelle tue analisi.:-)
Ah, oggi i compagni si limitano a schernire e censurare, ma nei paesi della dittatura socialcomunista di ieri e di oggi, i compagni scomodi si facevano e si fanno sparire, vero?

Ciao!

Perla

Nessie ha detto...

Sì Perla, si facevano sparire con accuse assai simili a quelle che riservava la Chiesa con gli eretici. Le accuse più frequenti ai tempi di Stalin era "deviazionismo di destra", "deviazionismo di sinistra", "rinnegato" "avventurista". Tra i nomi degli esponenti mandati a morte: Trotzky, Bucharin, Zinoviev, Radek , Rykov. Potremmo trasferire nel piccolo la lotta qui in Italia fra socialisti e comunisti. I socialisti fatti letteralmente fuori (anche fisicamente) con Tangentopoli e Craxi ingiuriato con sputi e lancio di monetine dai comunisti di Occhetto.Poi come i predoni delle compagnie di ventura, il furto del simbolo: la rosa, che oggi appare come logo nei manifesti per i DS. Ciao e grazie.

Lo PseudoSauro ha detto...

Perla & Nessie: ma certo che sa leggere. E' un medico quindi le elementari deve averle anche frequentate. Il problema e', al solito, il senso critico e la separazione del pensiero dalla militanza politica. In questo la dottrina e' la stessa in tutta la sinistra. La militanza prevede un'assoluta identificazione dell'individuo nell'apparato, il che lo spersonalizza e lo rende "uguale". Naturalmente sono tutti convinti di essere nel giusto, anzi, si considerano i paladini della verita' e del progresso contro le forze oscurantiste e reazionarie che stanno dall'altra parte. Cio' vale per i comunisti come per i socialisti: l'opposizione prima di tutto; e' la politica primordiale dalla quale non si puo' sfuggire, unita a quel po' di umanitarismo cattolico che si e' volentieri asservito a Bakunin & Marx. I nemici vanno rinchiusi nei gulag; secondo l'accezione moderna, vanno esclusi ed emarginati, quando non uccisi tout-court. Questo bel modo di procedere e' stata la molla che ha fatto scattare la reazione ed ha originato tutte le dittature del '900; finche il principio di opposizione fichtiana continuera' ad essere praticato possiamo scordarci della democrazia e le sue regole e dobbiamo rassegnarci, o prepararci, ad una reazione. Nulla di nuovo sotto il sole.

castruccio ha detto...

Buonasera a tutti
posso o mi bannate anche voi?

Lo PseudoSauro ha detto...

Ciao Castruccio. Qui non si banna nessuno: stai tranquillo.

Anonimo ha detto...

Hello. And Bye.

 
SauroModified on byLo PseudoSauro
Le immagini e i marchi su questo website appartengono ai rispettivi proprietari.I commenti ai rispettivi autori.