Lo PseudoSauro

"Col negare il mondo economico come quello che determina la vita, cioè come un destino, se ne vuol contestare il rango, non l’esistenza" J. Evola

Lo strillo del sauro

Se ti interessano le ultime notizie sul NWO (che non esiste) fai click sul countdown appena sopra.

I commenti saranno disattivati a causa dell'impossibilita' di curarne la gestione.
Il sauro apologizza (ormai si dice cosi') per l'inconveniente.
Chi volesse contattarlo usi il mail link sulla destra (ovviamente) e si armi di certosina pazienza. :-)

29 novembre 2005

Grazie a Freedomland

http://freedomland.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=750458

E finalmente qualcuno che dice le cose come stanno. Sia Freedomland che molti commentatori del suo post. I dittatori che hanno "fatto" la storia del 900 erano tutti SOCIALISTI. E dire che Hitler lo scrive dappertutto. Mussolini 3 giorni prima di morire confessa che avrebbe chiesto a Hitler di aiutarlo a SOCIALISTIZZARE il mondo... tutto scritto. Ma guarda caso quando si parla di NazionalSocialismo si accorcia la parola perche' troppo lunga... quando si parla di Repubblica Sociale Italiana si dice RSI o "repubblichino". Non e' evidente il perche'? Perche' il Socialismo doveva sopravvivere: quello menscevico come quello bolscevico. Se no sarebbe stata una bella fregatura per l'antifascismo... E poi non e' nemmeno vero che Mussolini, e, vado piu' in la, lo stesso Hitler, cosi' come Stalin erano "cattivi". Tutti quanti hanno fatto anche cose ottime, non solo guerre e stermini, ma il discrimine sta nel "nazionalismo"; a noi e' stato insegnato che questo e' un male. Perche'? Perche' le ideologie vincenti erano internazionaliste dalla nascita ed autoritarie esattamente come gli sconfitti.Non se n'e' accorto nessuno di com'e' "democratica" l'opposizione attuale? Fa le stesse identiche cose che faceva il partito socialdemocratico tedesco ai tempi di Adolfo: inventa balle su balle e fomenta la contrapposizione fisica tra i partiti. Ma questo non lo dicono gli umanitaristi di oggi, che ieri imbottivano le fabbriche di ogni genere di arma per fare la rivoluzione. Ma se qui c'e' qualcuno che ragiona, e ce n'e' tanti, deve cominciare a riflettere sulla cultura che ha suo malgrado ricevuto. Perche' l'educazione mica si puo' cambiare come una camicia... quella che si riceve la si porta avanti tutta la vita. E pure noi, a volte, ragioniamo da socialisti senza saperlo. Nulla di male, ma questa e' la parte sbagliata per esercitare un'identita' del genere. Trovo estremamente stupido affrontare i personalismi dei dittatori come fossero venuti dalla luna. Sebbene ognuno abbia concentrato su di se potere, ma anche responsabilita', tutti erano degli idealisti: da Hitler a Stalin; ognuno a modo suo; ed a parte uno, hanno pagato tutti in modo terribile per i loro errori; (comoda la democrazia... tanto il conto non lo pagano altri che i cittadini...) ma questi non erano solo gli errori di una persona; erano la personificazione della meccanicistica illuminista; qualcosa che qualcuno di noi non ha ancora adesso imparato a distinguere. C'e' l'Illuminismo di Voltaire, ma anche quello di Rousseau... e quest'ultimo e' quello che ha sempre prevalso in un' Europa impregnata di cattolicesimo e votata a sostituire un'egemonia culturale con un'altra. Ancora adesso c'e' gente che non ha capito che l'egemonia attuale non e' cattolica, ma SOCIALISTA, con le piu' varie e strane contaminazioni, ma tale rimane. Pertanto, e' difficile aderire all'appello di Freedom; e' difficile perche in molti di noi c'e' lo stesso pregiudizio che c'e' nella controparte: uguale identico. Perche' tutti siamo cresciuti in un regime socialista senza saperlo. Ma chi si dice liberale, non puo' mica ragionare come un socialista... l'una cosa e' la negazione dell'altra. L'anatema e la scomunica sono armi delle due religioni: quella vera e quell'altra secolare che prima di cambiare nome si chiamava comunismo, e che e' comunque una variante del SOCIALISMO. Capito dunque perche si fa l' "apologia" di Mussolini, Franco, Hitler e puire di Stalin, a volte? Perche' questa e' la liberta' che ci e' stata negata fin qui: la liberta' di discernere senza dover accettare in blocco la contrapposizione fichtiana su cui la scuola marxista ha sempre basato tutta la sua strategia. Grazie a Freedomland, mi sono tolto anch'io un peso dallo stomaco.

12 commenti:

Lontana ha detto...

Complimenti Pseudos.! Io credo di aver avuto un tale lavaggio del cervello in quel senso che dici tu...Delle volte azzardo delle idee che vanno in direzioni diverse dalla parola sacra socialista, ma poi mi sento subito in colpa..una bestemmia!!Come oso essere individualista? Egoista? Perché non mi occupo di più del Darfur o della fame nel mondo?Come oso pensare prima ai miei cari che alle masse affamate del terzo mondo che bussano alle nostre porte? Siamo effettivamente cresciuti tra i dogmi e riverenti sempre ai grandi vecchi delle chiese e dei socialismi. Guai a mettere in dubbio un Bobbio o un Pertini o un Papa Roncalli!Chi siamo noi per poterlo fare?
Ciao!

Anonimo ha detto...

Francamente non vedo molte differenze tra socialismo e cattocomunismo... l'idea del cattolico "a destra" è roba dei tempi di Guareschi. Ma le frange social-sinistroidi, quelle delle marcette di Assisi e del terzomondismo irresponsabile, prevalgono nella "base" (si dice così ?) dei baciapile. Antielitarismo e castrazione di innumerevoli libertà, a cominciare da quella di intraprendere (ambedue le parrocchie odiano il ricco in quanto categoria kantiana) sono tratti comuni a socialismo e cattolicesimo.

Nessie ha detto...

E io me ne tolgo un altro di peso dallo stomaco: mandare in galera quel David Irving in Austria per delle idee negazioniste dell'Olocausto che ovviamente non condivido e che non sono condivisibili, è a sua volta un reato. Mi spiace, ma siamo all'esagerazione della political correctness! Che si trasformano in Jewish correctness, facendo poi del male agli ebrei stessi . I quali si ritroveranno sulle corna l'Ombra (lo dico in senso junghiano) capovolta dell'Islam e delle loro leghe contro l'islamofobia. Quelle stesse (come il MRAP) che ora accusano ingiustamente Finkielkraut (franco-ebreo) per le sue affermazioni sui fatti della banlieue.

Lo PseudoSauro ha detto...

E' ovvio che se la Political Correctness e' funzionale ad instaurare il pensiero unico attraverso l'autoimposizione, quando non la legge stessa, qualunque dogma puo' essere inserito nel meccanismo, basta che ci sia una cultura che lo diffonda. Cio' vale per il fascismo come per il razzismo in generale, ma, guarda un po', non per il socialismo... sara' un caso. Ma questo sistema funziona come un tappo: quando la pressione interna prevale, scoppia. Ogni meccanismo d'imposizione: che sia palese od occulto, rimane cio' che e'; e viene annullato solo dalla consapevolezza del singolo. Naturalmente, anche le leggi che si informano a questo principio hanno un valore diverso a seconda del sistema in cui sono inserite: in Europa il sistema e' generalmente rigido, mentre in USA, che pure ha i codici strapieni di luoghi comuni, e' piu' elastico grazie al principio del Common Law. Dunque, al solito, e' sempre l'Europa che rischia le dittature, o le democrazie piu' o meno "inanimate".

Lo PseudoSauro ha detto...

Quanto al cattolicesimo, credo che sia solo una questione di forma, poiche' anche se il cristianesimo non lo prescrive, c'e', di fatto, un'intermediazione, e quindi una sudditanza, all'autorita' religiosa. Siccome lo stesso principio gerarchico vale anche per la "chiesa" socialista ecco che e' piu' facile passare da un'egemonia all'altra se si e' cattolici, mentre e' piu' difficile se si e' protestanti. Ma il conflitto tra materialismo e spiritualismo rimane. Nel caso del catto-comunismo si e' adattata la religione al materialismo. Cio' che e' una bestemmia sia per i teologi che per i liberali, perche' cio' finisce per annullare il principio di separazione tra le due sfere di competenza. Se ne potrebbe scrivere un'enciclopedia con questa roba.

ArmatexOn ha detto...

Guardate che il socialismo e' solo uno, non lasciatevi confondere dalla laotta fra i vari socialismi e le sue correnti per avere la egemonia, l'ultima fu quella di Craxi e mal glie ne incolse.
I peggiori non sono neanche i comunisti duri e puri, i peggiori sono i cattosocialcomunisti. Ricordate la lezione di Furet

Lo PseudoSauro ha detto...

Arm: anch'io l'ho sempre detto che il socialismo e' uno solo, ma qui siamo in casa sua e dobbiamo dire cio' che vuole lui. Qui c'e' l'Internazionale Socialista e quella Comunista proprio per continuare ad illudere la base che vi sia ancora la contrapposizione tra menscevichi e bolscevichi. Che poi il piu' importante partito comunista europeo sia diventato "improvvisamente" socialdemocratico, dovrebbe suggerire la corretta risposta anche ad un deficiente, ma sarebbe pretendere troppo. Chi crede ancora nel "pacifismo" del socialismo delle origini si legga la storia: dalla Germania di Weimar all'Austria di Dolfuss, all'Italia della Settimana Rossa, e si fara' un'idea precisa di quanti morti ammazzati abbia fatto la "lotta di classe" e del perche' socialisti come Hitler e Mussolini abbiano cercato di reinventarsi l'ideologia sottraendola all'influenza internazionalista di K.Marx. Il muro non e' caduto: si e' solo ribaltato.

ArmatexOn ha detto...

sono d'accordo, per questo dico che il socialismo e' uno solo. pur con le sue varie piccole differenze.

Nessie ha detto...

Anche se poi va aggiunto che proprio come avvenne con la Chiesa di un tempo che perseguitò le sètte religiose considerate eretiche (albigesi, cluniacensi, càtari ecc.)i peggiori nemici dei vari socialismi , furono i comunisti stessi: un vero scannatoio tra di loro (bolscevichi contro menscevichi; stalinisti contro titoisti; comunisti vietnamiti contro comunisti cambogiani). Per questi ultimi comunismi asiatici però, più che la Chiesa (che mi pare perfino un lusso) prenderei come pietra di paragone le guerre di mafia tra clan rivali.

Lo PseudoSauro ha detto...

Beh Nessie, quando sono cosi' tanti dev'essere una bella mafiona. Arm non da molto credito a Bukovskij, ma io penso che la pregiudiziale tra le due internazionali sia stata superata prima del crollo del muro, anzi, sono dell'opinione che la caduta dell'orso sia stata accelerata proprio all'interno dell'URSS in funzione di una saldatura con la nascente UE, le cui repubbliche, in origine, erano tutte socialiste. Saro' un credulone, ma nessuno e' perfetto.

Perla ha detto...

Sì però io non riesco più a starvi dietro, qui producete troppa roba e io sono troppo pigra e indolente ...

Meno male che con questo post me la cavo dicendo che condivido tutto tutto :-)

Ciao!

Perla

Nessie ha detto...

Mafiona mafiona! Mi va benissimo. Chiamare chiesa quella nefandezza è gratificarli troppo. Nella giungla cambogiana c'erano perfino miriadi di scheletri del signor Pol Pot!

 
SauroModified on byLo PseudoSauro
Le immagini e i marchi su questo website appartengono ai rispettivi proprietari.I commenti ai rispettivi autori.